Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

L’uomo fratturò un braccio a sua moglie con una scopa

Cinema: l’attore Gulpilil condannato a 12 mesi


Cinema: l’attore Gulpilil condannato a 12 mesi
22/09/2011, 11:09

SYDNEY - Il celebre attore aborigeno David Gulpilil è stato condannato oggi a 12 mesi di carcere, con sospensione della pena dopo 5 mesi, per aver fratturato un braccio a sua moglie, lanciandole contro una scopa lo scorso dicembre. Il 58 enne attore, la cui carriera cinematografica è iniziata a 16 anni va da “Storm Boy” e “Crocodile Dundee”' a “Generazione rubata”, “The Tracker” e “Australia”, si è dichiarato colpevole di lesioni aggravate ai danni della moglie Miriam Ashley. Il pubblico ministero ha riferito alla corte che Gulpilil ha aggredito la donna perché si era rifiutata di sedersi al suo fianco mentre beveva in una casa di Darwin. Il suo difensore, Eugene Schofield, ha detto che l’attore, che da anni si divide fra la vita tribale nella remota Arnhem Land e quella di star del cinema internazionale, ha problemi di alcol ben noti da anni e ha subito grave imbarazzo per la pubblicità causata dal processo. Ha aggiunto che la signora Ashley, che era presente in tribunale, si è da allora riconciliata con il marito e si è pentita di aver denunciato l’incidente alla polizia. Gulpilil ha già scontato una pena detentiva di alcune settimane nel 2005 per guida sotto l’influenza di alcool e nel 2007 un magistrato gli aveva imposto un ordine di protezione antiviolenza di 12 mesi per aver aggredito la moglie.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©