Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Cinque stelle NCAP per la MINI Countryman


Cinque stelle NCAP per la MINI Countryman
29/11/2010, 15:11

La MINI Countryman si distingue in modo originale nell’assicurare il piacere di guida tipico del marchio a qualsiasi veicolo con un massimo di cinque posti, mentre allo stesso tempo assume lo status di ‘role model’ in termini di sicurezza. Il primo modello MINI a quattro porte e con un portellone posteriore grande si è aggiudicato il massimo di cinque stelle nei risultati degli ultimi crash test Euro NCAP. Nel corso di questo programma di prove riconosciuto internazionalmente, programma che è stato reso ancora più severo nel 2009 con l’aggiunta di ulteriori criteri, la MINI Countryman ha fatto registrare una performance convincente, grazie alla sua ampia gamma di equipaggiamenti di sicurezza montati di serie per assicurare una protezione altamente efficace sia agli adulti sia ai bambini in vari tipi di collisione. Insieme agli elevati livelli di sicurezza attiva e passiva progettati per ridurre il rischio di infortuni all’interno della MINI Countryman, anche le misure di protezione verso i pedoni hanno giocato la loro parte nel conseguimento della massima valutazione.

Nella collisione frontale alla velocità massima di 64 km/h, che fa parte del crash test Euro NCAP, la cellula passeggeri della MINI Countryman si è dimostrata estremamente stabile. A prescindere dalla dimensione e dalla posizione dei passeggeri, si è registrato soltanto un leggero rischio di infortunio. La MINI Countryman ha guadagnato il massimo numero di punti per la protezione degli occupanti nella collisione laterale, mentre gli addetti alla prova hanno valutato basso anche il rischio di lesione alle vertebre cervicali nella prova di tamponamento. I risultati dei test sono stati altrettanto positivi quando si è esaminato l’utilizzo di sistemi di seggiolini per bambini di tre anni e di 18 mesi. Sia nella collisione frontale che in quella laterale, al momento dell’impatto la posizione è risultata stabile e i movimenti della testa sono stati minimi.

L’alto grado di protezione degli occupanti nella MINI Countryman si basa su un concetto di sicurezza olistico che viene applicato a tutti i modelli del marchio. Robuste strutture che sostengono il vano del carico e zone di deformazione perfettamente definite assicurano che le forze dell’impatto vengano assorbite in aree specifiche e tenute lontane dall’abitacolo molto rigido. Le strutture che sostengono il vano del carico nella sezione del pavimento, nelle componenti laterali, nella paratia e nelle parti anteriori e posteriori del veicolo sono coordinate in modo tale che le forze d’urto vengano disperse tra quanti più elementi della carrozzeria possibili e che non possano raggiungere l’abitacolo.

Tra gli elementi dell’equipaggiamento atti a proteggere i passeggeri all’interno della MINI Countryman troviamo airbag anteriori e laterali, airbag a tendina per la testa sia anteriori che posteriori, cinture di sicurezza inerziali a tre punti per tutti i posti a sedere e attacchi ISOFIX per i seggiolini dei bambini sui sedili posteriori. I sedili anteriori sono dotati di tensionatori e limitatori di forza delle cinture, mentre la colonna di sicurezza dello sterzo della MINI Countryman è provvista anche di un elemento di deformazione. La struttura della carrozzeria, i sistemi di contenimento e l’elettronica di sicurezza sono perfettamente coordinati per minimizzare le conseguenze di qualsiasi tipo di collisione.

La tecnologia che provvede alla sicurezza attiva della MINI Countryman comprende il Controllo dinamico della stabilità (DSC), che viene fornito di serie. Questo sistema comprende non soltanto l’ABS, sistema antibloccaggio dei freni, ma anche la distribuzione elettronica della forza frenante (EBD), il controllo di frenata in curva (CBC), l’assistenza alla frenata e l’assistenza in salita/discesa (“Hill Assist”). La MINI Countryman è dotata anche di serie di un indicatore “runflat”, un sistema che monitorizza i pneumatici e che utilizza un segnale visivo sul display del computer di bordo per avvisare il guidatore di ogni eventuale danno ai pneumatici.

La procedura della prova NCAP (Programma di valutazione delle auto nuove) è considerata una delle più rigorose del mondo applicata ai veicoli nuovi. I governi, gli automobile club e le associazioni dei consumatori in tutta Europa riconoscono il test Euro NCAP come un “must” per la sicurezza dei veicoli coinvolti in incidenti. Il profilo del test comprende una collisione frontale, una collisione laterale ed una collisione laterale su un palo d’acciaio. Il 2009 ha visto l’introduzione di ulteriori criteri riguardanti i dispositivi elettronici per la sicurezza, nonché altri rischi di infortunio in un ampio spettro di collisioni.

Oltre a queste considerazioni, il crash test Euro NCAP attribuisce grande importanza anche alla protezione dei pedoni. La MINI Countryman tiene conto di queste esigenze mediante elementi di carrozzerie molto elaborate con strutture a deformazione progressiva nella parte anteriore dell’automobile, che aiutano a ridurre il rischio di infortunio ai pedoni e ai ciclisti. Gli addetti alle prova hanno conferito il massimo punteggio per il paraurti anteriore e per gli elementi frontali per quanto riguarda i rischi di trauma cranici per i bambini in caso di una collisione.

MINI Countryman è il secondo modello della gamma attuale del marchio ad essere sottoposto al crash test Euro NCAP ed ad ottenere subito le cinque stelle. In precedenza, la MINI Cooper si era già assicurata l’ambito punteggio massimo dagli addetti indipendenti NCAP grazie alle sue misure di sicurezza di serie e al suo comportamento esemplare in diversi tipi di collisione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.