Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Circuito Internazionale Napoli, dove la passione per i motori è di casa


Circuito Internazionale Napoli, dove la passione per i motori è di casa
04/05/2009, 14:05

Ai piedi del Vesuvio, a Sarno, c’è un’oasi felice per chi vuole vivere in assoluta sicurezza il brivido della velocità: il Circuito Internazionale Napoli. La pista, che oggi ospita i massimi eventi internazionali del Karting, e le gare di due ruote dei vari trofei del meridione, nasce nel 1993 per merito di Giuseppe Sorrentino, imprenditore stregato dalla passione per i motori: “ Nel 1992 – racconta Peppe – un mio amico m’invitò a fare un giro in kart, e fu subito grande amore. Così l’anno dopo realizzai un primo tracciato di 450 metri. L’interesse suscitato fu tanto, che sulle ali dell’entusiasmo decisi nel 1997 un ampliamento a 1000 metri. Due anni dopo la pista ottiene il primo prestigioso riconoscimento, perché scelta come teatro della finale del campionato europeo Ica 100. Nel 2006 c’è stato l’ultimo intervento d’allungamento e modifica del tracciato, che si distribuisce oggi su 1699 metri, con una larghezza media che va dai 10 ai 12 metri, in un continuo susseguirsi di rettilinei, curve veloci, medie, tornanti ad esse veloci assolutamente elettrizzanti. Avvolgono il circuito 18000 mq d’area paddock servita da aria compressa ed energia elettrica, 12000 mq di parcheggio, tribune da 5000 posti a sedere, un ristorante al chiuso ed uno all’aperto, due bar, sala cronometristi, sala direzione gara e segreteria, ed una sala stampa per 50 giornalisti. Ogni due anni la Cik-Fia organizza qui la finale della coppa del mondo. Hanno provato sulla pista piloti del calibro di Schumacher, Rosberg, Pantano, Liuzzi. Per i kart è a detta di molti il circuito ideale, mentre per le motard è la pista che esalta la guida di traverso”. Il 2009 è un anno ricco d’eventi per l’oasi di Sarno: “ Abbiamo – dice Sorrentino – iniziato la stagione alla grande con la prima edizione del Fashion Motor Event, con un’affluenza di pubblico incredibile. In calendario abbiamo prove del campionato italiano Drifting, campionato europeo ed italiano Kart, del trofeo Malossi, del trofeo sud-Italia Motard e Quad. Il prossimo appuntamento di rilievo è domenica 24 maggio, con la seconda edizione del Fashion Motor Event. Chiunque come me si appassiona per ogni cosa che abbia un’anima a motore, non deve assolutamente mancare, perché vivrà una domenica speciale”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©