Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Cittadinanzattiva, al via la V edizione del premio sicurezza e salute


Cittadinanzattiva, al via la V edizione del premio sicurezza e salute
31/01/2011, 13:01

Sono aperte le iscrizioni alla V° edizione del Premio delle buone pratiche di educazione alla sicurezza e alla salute “Vito Scafidi”, istituito da Cittadinanzattiva nell’ambito della campagna Impararesicuri e capace negli anni di coinvolgere oltre 900 istituti scolastici.

Alla V° edizione del Premio potranno concorrere le scuole di ogni ordine e grado che invieranno entro il 15 marzo 2011 progetti realizzati nell’anno scolastico 2009-2010 o in quello in corso, riguardanti una delle tre aree tematiche:

Sicurezza a scuola, intesa come sicurezza strutturale, educazione ai comportamenti corretti da tenere in caso di emergenza (calamità naturali, incendio, ecc.);

Educazione al benessere, intesa come educazione ad una alimentazione corretta, ad attività motorie e sportive adeguate, all’assunzione di stili di vita sani;

Sicurezza a scuola e dintorni, intesa come sicurezza e qualità dell’ambiente, sicurezza degli alunni dentro e fuori la scuola, prevenzione del bullismo e del vandalismo, prevenzione circa l’uso di droghe e alcol, utilizzo improprio delle nuove tecnologie, ecc.).


Novità del 2011, un riconoscimento particolare verrà assegnato a quelle scuole che avranno verificato e testato il piano di emergenza rischio-sismico del proprio Comune.

On line su www.cittadinanzattiva.it/scuola-home.html il bando completo con l’elenco dei requisiti da rispettare e le modalità di invio dei materiali illustrativi dei progetti. La premiazione è in programma a Roma in data 7 aprile alla presenza, tra gli altri, di esponenti delle Istituzioni e rappresentanti del mondo scolastico.

“La difficile situazione in cui versano più della metà degli edifici scolastici” commenta Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale Scuola di Cittadinanzattiva, “da un lato ha scosso scuole e società civile a richiedere con urgenza interventi capaci di migliorare radicalmente la situazione esistente, dall’altro ha portato a far conoscere quanto di positivo, in termini di sviluppo della cultura della sicurezza, si stia già facendo in ambito scolastico”.

Per consultare l'ebook è possibile scaricarlo cliccando i seguenti link, in base all'estensione del file:


Formato epub

Formato fb2

Formato lit

Formato lrf

Formato mobi

Formato pdb

Formato rb

Formato tcr




Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©