Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Eduardo Saverin detiene il 4 per cento della multinazionale

Co-fondatore di Facebook in fuga: non vuole pagare tasse


Co-fondatore di Facebook in fuga: non vuole pagare tasse
15/05/2012, 11:05

Si chiama Eduardo Saverin e sta sfuggendo al fisco. La notizia è che questo giovanotto è stato il co-fondatore di Facebook, finanziando il progetto e detenendone il 33 per cento. "Se son rose fioriranno", si disse. E fiorirono. Ma dopo il tempo delle rose, arrivò quello delle spine.
A causa di divergenze con Mark Zuckerberg, Saverin lasciò la società mantenendo la proprietà del 4 per cento. Irrisoria? Non quando la multinazionale si chiama Facebook. Perché, se l'imminente Ipo (cioè la quotazione in borsa) andrà come si prevede, il 'misero' 4 per cento equivarrà a 3,84 miliardi di dollari. E Saverin, in concomitanza con questa notizia, ha deciso di rinunciare alla cittadinanza americana per quella di Singapore: tutto lascia pensare che dietro questo improvviso annuncio ci sia il tentativo di sfuggire al fisco americano. Abbandonando il passaporto americano, infatti, Saverin pagherebbe meno tasse sul suo miliardario capitale.
Ma sarà una fuga a metà: secondo la legge americana, infatti, chi rinuncia alla cittadinanza deve comunque pagare una tassa sulle plusvalenze delle partecipazioni azionarie. "Povero" Saverin.

Commenta Stampa
di GB
Riproduzione riservata ©