Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Con la gamma Fiat il metano è la scelta più “pulita” e sempre più economica


Con la gamma Fiat il metano è la scelta più “pulita” e sempre più economica
15/07/2009, 11:07

Fiat ritiene che la propulsione a metano sia attualmente la scelta tecnologica più appropriata per aiutare a risolvere i problemi di inquinamento delle aree urbane e che l’acquisto di un’auto alimentata a metano sia una scelta economicamente molto vantaggiosa. Infatti, il metano è il carburante più “pulito” oggi disponibile ed è di gran lunga anche il più economico.

Non è un caso se per il 2009 il governo italiano ha deciso di privilegiare l’acquisto di veicoli con questa alimentazione promuovendone l’acquisto con il massimo bonus possibile (3.500 euro) cumulabile con l’incentivo alla rottamazione. Senza contare che, grazie al minor costo chilometrico, i veicoli a metano sono oggi più che mai la scelta vincente. Tra l’altro, l’evoluzione dei prezzi nei primi sei mesi del 2009 ha contribuito ad ampliare la “forbice” tra i carburanti tradizionali (benzina e diesel) e il metano. E questo risparmio dall’inizio dell’anno è cresciuto sensibilmente rispetto a entrambe le alimentazioni tradizionali.

Oggi questo significa che per percorrere 100 chilometri (ad esempio con una Fiat Grande Punto) servono: 7,9 euro se si va a benzina, 5,2 euro se si utilizza il diesel, 4,1 euro con il GPL e solo 3,6 euro con l’alimentazione a metano. Dunque, attualmente viaggiare a metano costa meno della metà rispetto al benzina e oltre il 30% in meno rispetto al diesel.

Per avere un’idea di quanto questo risparmio possa diventare significativo, basta confrontare il costo di un viaggio da Milano a Palermo a bordo di una Grande Punto: occorrono 114 euro se è alimentata a benzina, 75 euro nel caso di una versione diesel e solo 52 euro percorrendo i 1450 km dell’itinerario con una Grande Punto Natural Power.

E il trend si annuncia ancor più favorevole nel prossimo futuro. Infatti, l'Autorità per l'Energia ha annunciato un calo del 7,7% nelle tariffe del metano a partire da luglio. Per questo Federmetano, la Federazione di categoria, prevede nei prossimi mesi un'ulteriore discesa nel prezzo del metano per autotrazione, dagli attuali 0,84-0,88 euro/kg fino a raggiungere quota 0,795 euro/kg a ottobre.

Mai come oggi il metano è destinato ad essere la scelta vincente, in un mercato dell’auto che sta cambiando velocemente. Per questi motivi le vetture alimentate a metano stanno già segnando livelli di crescita record, con un incremento del 76% rispetto ai primi 6 mesi del 2008.

Una scelta vincente anche per il brand Fiat, pioniere del settore e leader assoluto nel mercato delle vetture di primo impianto a metano (OEM) in Europa. Senza dimenticare che Fiat è il primo costruttore a offrire nella sua linea ecologica "Natural Power" un'ampia gamma di veicoli con doppia alimentazione, metano-benzina, capace di rispondere alle esigenze di mobilità di una vasta categoria di utenti, compreso il settore professionale: dalle compatte come la Panda e la Grande Punto, fino ai multi-spazio come il Doblò. Un’offerta così ampia e articolata che ha contribuito a fare di Fiat – per il secondo anno consecutivo – il marchio con la gamma più ecologica tra i 10 più venduti in Europa, con il valore medio di emissioni CO2 minore (133,7 g/km), secondo la speciale classifica redatta da Jato Dynamics, leader mondiale per la consulenza e ricerca nel campo automotive.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©