Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Convegno, contro la sterilità e infertilità

Efficaci e sicure tecniche di procreazione medica

Convegno, contro la sterilità e infertilità
06/06/2013, 12:02

NAPOLI - Efficacia e sicurezza delle tecniche di procreazione medicalmente assistita, se ne discuterà venerdì 7 giugno nel corso del convegno “Procreazione medicalmente assistita: ritorno al futuro. Dalla ricerca di base alla clinica applicata” che si terrà a Napoli presso la Stazione Marittima, Molo Angioino  a partire dalle  ore 9,00.

Un importante appuntamento di confronto che vedrà protagonisti i maggiori esperti italiani, medici specialisti, biologi, tecnici, ognuno nel suo specifico campo, analizzare e fare il punto sullo stato attuale dei temi maggiormente controversi.

Negli ultimi anni si è assistito ad un miglioramento costante sia nell’efficacia che nella sicurezza delle tecniche di procreazione medicalmente assistita. Questo è il risultato di un progresso costante in tutti i campi, dalla biologia molecolare alla genetica, dalla criobiologia alla farmacologia, dalle metodiche di laboratorio alla pratica clinica.

 

Il congresso organizzato dal Dott. Alfredo Nazzaro Direttore Clinico del centro di procreazione medicalmente assistita Futuraivf, e dalla Dott.ssa Annalisa Salerno, embriologa e Direttore Scientifico, tratterà delle questioni più dibattute attinenti la pratica clinica, incluso il ruolo svolto dall’endometrio, e si focalizzerà sui temi della biologia della riproduzione, dalla ricerca di base all’applicazione clinica delle conoscenze biologiche, ma tratterà anche le malformazioni mulleriane e le opzioni terapeutiche attualmente disponibili.

Statisticamente, negli ultimi anni si è registrato un progressivo aumento della sterilità anche in coppie giovani e si stima che il problema coinvolga il 25% delle coppie in età riproduttiva, quindi una coppia su otto ha problemi ad avere un concepimento naturale. Tale percentuale è destinata a crescere con l’aumentare dell’età della donna nonché in presenza di fattori di rischio specifici.

Un’iniziativa che vuole quindi sottolineare l’esigenza dei Centri PMA di dotarsi di sistemi di qualità in grado di assicurare ai pazienti una corretta assistenza e una corretta esecuzione delle tecniche. Gli aspetti scientifici verranno comunque affrontati mettendo sempre al centro la coppia, per stabilire i protocolli terapeutici personalizzati, senza trascurare l’ aspetto psicologico che è comunque fondamentale nei programmi di PMA.

Tutti i temi trattati saranno oggetto di discussioni aperte ed interattive, un format che è diventato sempre più popolare nei congressi, per permettere la partecipazione quanto più allargata dei partecipanti.

Interverranno: C. Alviggi, C. Bulletti, C. Carravetta, F. Coretti,G. De Filippo, A. Di Spiezio Sardo A. Guglielmino, E. Lecaldano, A. Nazzaro, G. Nazzaro, G. Ruvolo, A. Salerno, F. Salvagno, L. Stuppia. Moderano: N. Colacurci,  G. De Placido, C. De Stefano, R. Ferraro, A. Nazzaro, R. Talevi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©