Cyber, scienza e gossip / Religione

Commenta Stampa

Convegno V centenario di Tiziano Vecellio


Convegno V centenario di Tiziano Vecellio
27/10/2011, 12:10

L’Arciconfraternita di sant’Antonio di Padova, con la collaborazione scientifica della Fondazione Centro Studi Tiziano e Cadore, ha organizzato per sabato 29 ottobre 2011 un convegno celebrativo del V centenario di Tiziano Vecellio nella Scoletta del Santo a Padova (sede storica dell’Arciconfraternita fin dal 1427).

Nel 1511, infatti, le consorelle ed i confratelli nostri predecessori, guidati dall’allora Guardiano Nicola da Strà, commissionarono ai giovani fratelli Vecellio la dipintura di alcune scene nella sala capitolare della propria sede, denominata al modo in uso nei domini della Serenissima Repubblica di Venezia, Scoletta del Santo. Oggi, grazie a quella scelta coraggiosa quanto lungimirante, possono ancora essere ammirati, anche con intento devozionale: il miracolo del neonato che parla per testimoniare l’innocenza della madre; quello del marito geloso; quello del piede riattaccato (opere di Tiziano Vecellio), quello del cuore dell’usuraio (opera del fratello Francesco) e il ritratto del Guardiano committente nell’atto di distribuire le focacce benedette (opera congiunta).


Il convegno si aprirà alle ore 15.30 nella Sala dello Studio teologico per laici della Basilica antoniana e vedrà le relazioni di importanti e conosciuti storici dell’arte quali i professori Lionello Puppi ed Enrico Maria Dal Pozzolo e di esperti quali padre Ludovico Bertazzo, dell’Ordine dei Frati minori conventuali e il dottor Elia D’Incà.
Il pomeriggio si concluderà con una visita guidata (ore 18.45) della Sala Capitolare della Scoletta del Santo (che conserva gli affreschi vecelliani) condotta dal professor Leopoldo Saracini, Presidente della Veneranda Arca del Santo.
Il convegno è aperto a quanti sono interessati ad approfondire la figura e l’opera di questo grande artista.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©