Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Studi americani rivalutano sculaccioni e frustini

Coppia in crisi? la ricetta è tutta sadomaso


Coppia in crisi? la ricetta è tutta sadomaso
31/03/2009, 19:03

Lasciate da parte le cenette a lume di candela ed i regali romantici. Buttate via quel libro di poesie nel quale state cercando febbrilmente la citazione giusta. E smettetela di ingurgitare baci Perugina alla ricerca della frase d’effetto: se volete riconquistare la partner, dovete passare alle maniere forti. Nel senso letterale del termine.

Secondo studi americani, la ricetta per rinsaldare la coppia non prevede nessun tipo di smanceria, puntando invece sul sesso estremo ed attività sadomaso come bondage, sculaccioni e anche colpi di frusta (ovviamente con il consenso di entrambi). Si tratta di pratiche che hanno un potente effetto antistress e che contribuiscono a riavvicinare i partner e che, a quanto pare, sono più praticate di quanto si possa immaginare.

Le ricerche, riportate su New Scientist, sembrano parlare chiaro. Brad Sagarin della Northern Illinois University di DeKalb (Usa) e i suoi colleghi hanno misurato i livelli del cortisolo, ovvero l’ormone dello stress, in 13 uomini e donne che dovevano partecipare ad un party sadomaso in Arizona. I test, condotti prima, durante e dopo la festa, hanno evidenziato che i livelli di cortisolo salivano nei soggetti passivi, ma tornavano nella norma entro 40 minuti, mentre restavano pressoché identici in quelli attivi.

In un’altra indagine, che questa volta ha analizzato il testosterone in 45 uomini e donne ed è stata condotta durante un evento sadomaso in Colorado, ha evidenziato che l’ormone aumentava significativamente nelle donne passive.

Un comportamento che, commenta Donatella Marazziti del dipartimento di Psichiatrica, neurobiologia, farmacologia e biotecnologiche dell’Università di Pisa all’Adnkronos Salute, si spiga col fatto che l’ormone può aiutare le donne a gestire meglio la natura aggressiva delle pratiche sadomaso. Inoltre, alla fine in entrambi gli studi è stato notato che le coppie soddisfatte della serata sono risultate anche le più unite.

La Marazziti commenta anche il fatto che i due ormoni tornavano alla normalità una volta finita l’esperienza, spiegando che, quindi, “se il rapporto è consenziente non è stressante, anche se si tratta di sesso estremo”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©