Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Crisi alla Nasa: senza la Luna e Marte, adesso rimangono le stelle


Crisi alla Nasa: senza la Luna e Marte, adesso rimangono le stelle
01/02/2010, 09:02

L’America è in crisi e la Nasa sarà la prima agenzia a subire tagli accontentandosi di ciò che gli rimane nello spazio tra varie sonde che monitorano eventi astronomici noiosi come il sole e come la presenza di pianeti simili alla nostra Terra.

Salvo colpi di scena, l'uomo non tornera' sulla Luna entro il 2020, Obama annuncia che molte spese verranno congelate. Anche la nuova navetta spaziale non partira'.La Nasa sara' una vittima illustre del bilancio congelato che il presidente presentera' domani per arginare il deficit.Viene abbandonato l'ambizioso programma Constellation, quello dell'uomo sulla luna.Obama ha gia' annunciato il congelamento delle spese,escluse sicurezza e la copertura sanitaria degli anziani.

Anche i tempi d’oro sul pianeta rosso sono sulla via del tramonto. Dopo 6 anni, i rover Spirit e Opportunity pare siano arrivati alla frutta. Se per Opportunity non c’è stato più niente da fare, il suo gemello Spirit s’è acceso ma non riesce a muoversi completamente perché è rimasto bloccato in una trappola di sabbia. Adesso gli toccherà posizionarsi in modo tale da poter superare l’ennesimo inverno marziano. Se i pannelli solari che alimentano il rover planetario più longevo della storia dell’astronomia riusciranno a non danneggiarsi definitivamente, si aprirà una nuova stagione all’insegna di esplorazioni significative che si protrarranno nel tempo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©