Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Lo chansonnier di Berlusconi lo ha definito "ricchione"

Cristiano Malgioglio querela Apicella

"Se non mi avesse insultato avrei vinto l'Isola dei Famosi"

Cristiano Malgioglio querela Apicella
22/02/2012, 12:02

L’ultima edizione de “L’Isola dei Famosi” prosegue in tribunale. Cristiano Malgioglio ha annunciato la sua  decisione di querelare Mariano Apicella, lo chansonnier personale di Silvio Berlusconi che, in una delle puntate de "L'Isola dei Famosi", aveva definito Malgioglio “ricchione”. “Se Apicella non mi avesse insultato io sarei stato il vincitore dell'Isola dei Famosi - spiega - per questo ho deciso di querelarlo. Ho sofferto e mi sono sentito umiliato. Penso che sia stato giusto, è normale e ho fatto bene: queste cose non devono accadere in un Paese come il nostro”. Lo showman afferma di essere molto felice di se stesso, tuttavia “per le persone che non si accettano queste dichiarazioni sono un dramma, possono costituire una ferita. E sono state dette con troppa cattiveria”.

L'artista, che a causa di questo episodio aveva abbandonato il reality, sfoga la sua delusione chiarendo però di amare molto il programma: “Adoro l'Isola, lui mi ha rotto un sogno. Io sarei stato il vincitore del programma, ma ho sofferto e mi sono sentito umiliato. Non avrei mai voluto, ma sono troppo sensibile e l'Isola rimarrà comunque il più bel reality”.

Malgioglio, che nel corso della puntata 'incriminata' si era scagliato contro la produzione, affermando di non essere stato abbastanza protetto da episodi simili, si scusa: “Chiedo scusa a Nicola Savino, era uno sfogo del momento, lo avrei fatto con chiunque. Lui sta facendo un ottimo programma e sa che gli voglio troppo bene”.

Commenta Stampa
di Gi.Bi.
Riproduzione riservata ©