Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Da domani le giornate neonatologiche e pediatriche alla Reggia di caserta


Da domani le giornate neonatologiche e pediatriche alla Reggia di caserta
03/02/2011, 13:02

Caserta – Al via Giornate Neonatologiche e pediatriche Calatine e Marthianesi, che si terranno domani e sabato alla Reggia di Caserta. . “Creare una rete tra medici e infermieri di diversi ospedali, in modo da garantire una piena assistenza pediatrica” è l’intento degli organizzatori dell’evento, che sono: il primario di Neonatologia dell’ospedale di Maddaloni Domenico Perri, il primario di Pediatria dello stesso presidio Antonino Puorto e il primario di Neonatologia e Pediatria del presidio ospedaliero di Marcianise Luciano Palmiero.

Presso l’aula Magna della scuola superiore della Pubblica Amministrazione, all’interno della Reggia, sarà declinato l’intero convegno a richiamo nazionale, organizzato dalla Penta Eventi di Roma. Autorità locali e nazionali saranno tra i relatori della due-giorni come il consigliere economico del Ministro per l’attuazione del programma di governo Costantino Lauria, seguito dal vescovo di Caserta, mons. Pietro Farina e il presidente della Provincia di Caserta Domenico Zinzi.

A salutare relatori e partecipanti prima dell’inizio dei lavori anche il sindaco di Maddaloni Antonio Cerreto, il sindaco di Marcianise Antonio Tartaglione, il comandante del centro Mobilitazione Croce Rossa Italiana Luigi Grosso e il comandante del Nucleo provinciale dei carabinieri di Caserta Crescenzo Nardone. L’apertura dei lavori delle Giornate sarà affidata, oltre al presidente del convegno Armido Rubino, al presidente della Società italiana di Pediatria Alberto Ugazio e al presidente della Società italiana di Neonatologia Paolo Giliberti.

Durante il convegno, nella prima sessione pomeridiana, saranno consegnati i premi in memoria del presepista Giuseppe Ferrigno e dei pediatri Anastasia Guerriero e Paolo Laurenza. Don Antonello Giannotti, responsabile della Caritas diocesana di Caserta, e suor Rita Giaretta, responsabile della casa Rut di corso Trieste, riceveranno i riconoscimenti in qualità di “principali fautori di una cultura dell’accoglienza, che in questi ultimi anni finalmente trova spazio a Caserta ed in provincia”, ha spiegato il primario di Pediatria dell’ospedale di Maddaloni Antonino Puorto. Il terzo premio, quello in memoria di Anastasia Guerriero, sarà ritirato da uno dei familiari della nota pediatra casertana, che lo devolverà alla sezione di Terra di Lavoro dell’Ail, l’associazione italiana contro le leucemie. “Era naturale che questo premio fosse donato all’associazione: Anastasia Guerriero ha dedicato la maggior parte della sua vita a condurre ricerche per combattere la leucemia nei bambini”, ha commentato il primario di Neonatologia e Pediatria del presidio ospedaliero di Marcianise Luciano Palmiero.


Sempre nel pomeriggio di domani, intorno alle 16.00, interverranno l’ambasciatore della Macedonia in Italia Velibor Atanasovski Topaloski e l’ambasciatore macedone in Città del Vaticano Gioko Gjorgjevski, per poi dirigersi, insieme agli organizzatori e ai relatori delle due giornate, al Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni. Qui, nell’ambito dell’iniziativa ‘Festival della Vita’, promosso dalla Diocesi di Caserta, dal Centro culturale San Paolo Onlus, in collaborazione con l'Ente provinciale per il turismo di Caserta e la Fondazione "Villaggio dei ragazzi" di Maddaloni, saranno proiettate immagini inedite di Madre Teresa di Calcutta, nata a Skopje nel 1910. L’appuntamento, quindi, per la serata del 4 febbraio si trasferirà al Villaggio dei Ragazzi dove, alle 19.45 ci sarà lo spettacolo ‘Pulcinella’, della compagnia teatrale Garbo.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©