Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

L'attore francese in visita nel Salento per trovare casa

Depardieu, conto troppo salato in un ristorante di Lecce


Depardieu, conto troppo salato in un ristorante di Lecce
06/05/2010, 16:05

LECCE – Altro che “cuore italiano”, come recita in una pubblicità. Dopo quello che è successo, probabilmente Gerard Depardieu nel nostro paese non ci rimetterà più piede. L’attore francese, infatti, è stato vittima di uno dei tanti raggiri ai danni dei turisti che ogni anno si registrano in questo periodo. Depardieu, in visita con amici nel Salento, ha ben pensato di fare una sosta gastronomica in un ristorante di Lecce: fritture di mare, salumi, formaggi, pesce crudo, orecchiette. Insomma, chi più ne ha più ne metta. Tutto ottimo, a quanto pare. Tutto tranne il conto, salatissimo: 370 euro per sei persone. Grande è stato lo stupore dei commensali, alla vista del prezioso scontrino: il gruppo è rimasto piuttosto contrariato e, dopo aver offerto il pranzo all’attore per dovere di ospitalità, non ha risparmiato qualche bacchettata sull’accoglienza salentina. Innescando la pronta replica dei ristoratori: “Qui vedi passare scarpe da 200 euro e borse da mille ma non si considera il valore del cibo”.
Certo, i sei non avevano mangiato proprio poco, c’è da dire. Tutto sommato, comunque, Depardieu ha mantenuto il suo aplomb e non ha voluto rilasciare dichiarazioni al vetriolo contro i ristoratori. Tra l’altro, l’amore tra l’attore e la costa pugliese è noto. La scintilla scoccò nel 2001, quando venne da queste parti per ritirare la Galatea” del premio Barocco. E dopo un soggiorno a Gallipoli decise di fare un tour negli angoli più incantevoli della zona: un viaggio che lo convinse definitivamente a prendere casa in Puglia, come del resto hanno già fatto altre star del cinema come Helen Mirren, che ha acquistato una masseria del Cinquecento. Depardieu sembrava aver coronato il suo sogno già l’anno scorso, ma la trattativa andò in fumo all’ultimo momento. Il motivo: il proprietario dell’immobile, dopo aver saputo chi era l’acquirente, decise di proporre un ritocchino sul prezzo.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©