Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Banca intesa finanzierà 128 milioni di euro

Depuratori e Mare inquinato: accordo Regione-Hydrogest


Depuratori e Mare inquinato: accordo Regione-Hydrogest
28/07/2009, 16:07

E’ stato firmato stamattina, presso l’ufficio del capo della Segreteria del Presidente Bassolino, tra la Regione Campania e l’Hydrogest, un accordo per l'ammodernamento e la rifunzionalizzazione dei depuratori gestiti dal concessionario.
L’atto stipulato rende possibile il finanziamento, da parte di Banca Intesa, di 128 milioni di euro.
La Regione Campania, dal canto suo, metterà a disposizione di Hydrogest il contributo pubblico di circa 20 milioni di euro, già previsto nel contratto, al fine di accelerare gli interventi urgenti da realizzare.
Le risorse, in particolare, serviranno per ammodernare le paratoie dell'impianto di Cuma con delle paratoie, eliminare sabbia ed oli dai depuratori, realizzare il trattamento biologico e la disidratazione fanghi.
Interventi urgenti sono previsti anche sull'impianto di Acerra, Napoli Nord e Foce Regi Lagni.
“Abbiamo posto le basi – ha dichiarato l'assessore all'Ambiente della Regione Campania, Walter Ganapini - per risolvere in modo strutturale un'emergenza che da troppi anni attendeva soluzioni, nella consapevolezza che solo una cultura tecnologico-gestionale adeguata, con un supporto solido istituzionale e finanziario, possa garantirle. Credo che tutte queste condizioni – ha concluso Ganapini - da oggi siano rispettate”.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©