Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Di Raffaele: da Pomigliano nuovo modello di comunicazione porta a porta su differenziata


Di Raffaele: da Pomigliano nuovo modello di comunicazione porta a porta su differenziata
12/03/2011, 10:03

“ A Pomigliano d’Arco ci sono circa 14.000 utenze domestiche di cui 8000 in condomini. Ben 9.000 di queste hanno ritirato le buste per la differenziata presso l’Isola Ecologica . Stiamo vivisezionando la città con una comunicazione porta a porta . Nei cortili, nei condomini , stiamo andando ovunque ci invitano. Abbiamo preferito iniziare non da incontri affollati e di massa ma da un contatto diretto con i rappresentati delle singole realtà sociali in modo tale che loro stessi divenissero veicoli di comunicazione. Abbiamo incontrato gli amministratori, i dirigenti scolastici e nei prossimi giorni sarà la volta delle imprese, del volontariato, delle associazioni ambientaliste . Poi passeremo alla fase successiva con incontri generali e convegni” . Lo ha affermato Nicola Di Raffaele , Top Manager dell’Enam Spa, società a capitale pubblico che gestisce anche il servizio di igiene urbana della città di Pomigliano d’Arco. Tour serrato e a tutto campo.
“ Da questa città parte un modello innovativo di comunicazione sulla differenziata elaborato in collaborazione con la Fondazione Willy Brandt, dove al centro ci sono la persona, la parola, il confronto diretto. Abbiamo introdotto il concetto di flessibilità - ha proseguito Di Raffaele - elaborando un piano di comunicazione con un linguaggio diversificato in grado di parlare a tutti e un sistema di differenziata rispondente alle esigenze di tutti i cittadini e di tutte le categorie. In queste ultime ore abbiamo incontrato i rappresentanti dei commercianti”. Dunque un nuovo sistema di raccolta differenziata, con calendari nuovi, modelli nuovi e soprattutto una differenziata che possa partire dalla coscienza civile dei cittadini . Anche l’incontro con i commercianti si è svolto all’insegna della chiarezza e della semplicità. “Loro avranno un calendario di raccolta identico a quello dell’utenza domestica con piccole ma importanti differenze. Ad esempio i fruttivendoli – ha continuato Di Raffaele - i fiorai, i ristoratori, i pescivendoli , le mense , potranno conferire l’organico tutti i giorni. Per le utenze medio – grandi la raccolta del cartone sarà effettuata tutti i giorni tranne la Domenica ed il conferimento tutti i giorni tranne il Sabato. Si arriverà a togliere tutti i contenitori dalle strade di Pomigliano d’Arco per un percorso che possa portare ad avere una città quasi a rifiuti zero facendo del riciclo una grande opportunità di sviluppo economico”. Chiaro l’Assessore all’Ambiente del Comune di Pomigliano d’Arco, Salvatore Piccolo, costantemente presente agli incontri. “ Tolleranza zero nei confronti dei trasgressori , con controlli preventivi - ha concluso Piccolo - e se dovesse essere necessaria siamo pronti anche alla repressione con multe pesanti e la faremo seriamente. Il territorio sarà pattugliato da Guardie Ambientali e Polizia Municipale”. Così Nicola Di Raffaele, Top Manager Enam.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©