Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

P66 bloccarlo per curare

Diabete? Basta "spegnere" un gene


Diabete? Basta 'spegnere' un gene
12/07/2010, 21:07

Un gene dell’invecchiamento degli esseri umani è il P66, scoperto anni fa da esperti italiani durante un’indagine.
Sembrerebbe essere un vero interruttore, che se disattivato, potrebbe evitare la comparsa del diabete anche nei soggetti predisposti, per cattiva alimentazione o stato fisico.
Lo sostiene una dell'Università Cattolica di Roma diretta da Giovanbattista Pani e Tommaso Galeotti e pubblicata su "Proceeding of the National Academy of Sciences (PNAS).
L’esperimento portato avanti su dei topi da laboratorio obesi ha permesso di verificare alcune realtà. I roditori sono stati divisi in due gruppi, nel primo, i ricercatori hanno addormentato il gene, mentre nel secondo gruppo P66 restava attivo.
 Risultato? Nei topi del primo gruppo il diabete era minore e la vita più lunga.
Cosa accade? Secondo gli scienziati eliminando P66 si crea una situazione simile alla carenza di cibo o alla restrizione calorica, anche se gli animali continuano a mangiare a volontà.
Così le cellule vengono ingannate e percepiscono meno cibo di quello realmente ingerito: si ingrassa lo stesso ma si prevengono le conseguenze negative su durata e qualità della vita.
L'obiettivo finale della ricerca e' quello di bloccare il gene P66 per prevenire/curare la malattia.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©