Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

A bordo solo un manichino pieno di sensori

Domani parte la prima navetta spaziale di Elon Musk per il volo di prova


Domani parte la prima navetta spaziale di Elon Musk per il volo di prova
01/03/2019, 18:58

E' iniziato il conto alla rovescia per il Crew Dragon, la navetta spaziale creata dalla SpaceX per il turismo spaziale. Alle 2.49 ora locale (le 8.49 in Italia), dal Kennedy Space Center in Florida (quello da cui sono partite le missioni della Nasa per decenni) partirà il Crew Dragon, per una missione definita "Demo-1". Perchè sarà una missione di prova: a bordo nessuna persona - anche se la navetta può portare sette persone - ma solo un manichino pieno di sensori, per valutare quali saranno le sollecitazioni per un futuro equipaggio. Il manichino è stato chiamato Ripley, in onore di Ellen Ripley, il personaggio del film Alien interpretato da Sigourney Weaver. 

Il razzo dopo la partenza dovrebbe riuscire ad attraccare alla Stazione Spaziale Internazionale 27 ore circa dopo la partenza. Questo viaggio è importante perchè sarà il primo da Cape Canaveral dopo il 2011, quando partì l'ultimo volo di uno shuttle, l'Atlantis. E soprattutto il Crew Dragon ovvierà al problema degli shuttle, che dovevano essere usati con attenzione e richiedevano manutenzione costante perchè portavano personale umano; ma costavano troppo come cargo per il trasporto. E poichè per mandare pesi nello spazio, ogni chilo in più costa una enormità, si è deciso di scindere le due cose: un razzo da trasporto costa molto meno di uno shuttle, perchè è enormemente più leggero; e un razzo con personale a bordo non ha bisogno di trasportare tutto il peso extra dello shuttle. Con in più il vantaggio che il sistema creato da Musk permette il recupero del primo stadio che qualche decina di minuti dopo la partenza rientra sulla terra e torna nel luogo predeterminato. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©