Cyber, scienza e gossip / Religione

Commenta Stampa

Domenica prossima il terzo miracolo annuale di San Gennaro


Domenica prossima il terzo miracolo annuale di San Gennaro
14/12/2012, 11:55

E’ il 16 dicembre la terza data dell’anno in cui dovrebbe compiersi il miracolo della liquefazione del sangue di San Gennaro, dopo quella del sabato che precede la prima domenica di maggio con la processione fino a Santa Chiara e quella del 19 settembre in Cattedrale. Quella di domenica è la ricorrenza meno conosciuta e si tramanda dal lontano 16 dicembre del 1631, giorno in cui una tremenda eruzione del Vesuvio, dopo aver distrutto Torre del Greco, stava seriamente minacciando di distruggere Napoli. La lava era ormai alle porte della città e stava per demolire i primi edifici, ma i napoletani si appellarono a San Gennaro, che da sempre protegge Napoli dalla potenza distruttrice del vulcano, portando in processione le ampolle del sangue con il busto del Santo Protettore al ponte dei Granili (il ponte della Maddalena). Il sangue nelle ampolle si liquefò e il magma si arrestò improvvisamente risparmiando la città.  La Deputazione della Cappella del tesoro di San Gennaro per il voto espresso in quell’occasione fece erigere la guglia di San Gennaro di piazza Riardo Sforza affidando la realizzazione a Cosimo  Fanzago. Il bozzetto della guglia disegnata dal Fanzago è esposto nel Museo del Tesoro di San Gennaro. La cerimonia di domenica, in attesa che si compia il miracolo della liquefazione, avrà inizio alle ore 9,30 all’interno della Cappella di San Gennaro con l’esposizione delle ampolle per tutta la giornata. Sempre domenica 16 dicembre è prevista, dopo anni di chiusura, l a riapertura al pubblico della Chiesa dei Girolamini. I biglietti d’ingresso per l’itinerario che prevede anche la visita al chiostro maiolicato, al chiostro degli aranci e alla pinacoteca dei Girolamini è possibile acquistarli presso la biglietteria del Museo del tesoro di San Gennaro. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©