Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Emergenza in Abruzzo, mancano 40mila sacche

Donazione sangue, parte la campagna dell'Avis sulle spiagge


Donazione sangue, parte la campagna dell'Avis sulle spiagge
19/07/2010, 11:07

PESCARA - Migliaia le persone che ogni giorno attendono la possibilità di una trasfusione per poter continuare a vivere, migliaia le persone che ogni giorno muoiono perché è stata negata loro questa possibilità.
"Non mandare in vacanza la solidarietà" è il nome scelto dall'Avis di Pescara  per sensibilizzare ed informare i cittadini su quella che viene ormai definita una vera e propria emergenza. In estate si raggiunge infatti il picco di fabbisogno di sangue e l'Abruzzo non è autosufficiente: ci sono 20mila sacche su un fabbisogno di 60mila.
I volontari dell'Avis, durante il fine settimana, scendono in campo e lanciano una campagna informativa sulle spiagge.
Nell'ultimo anno in 1.100 sono stati i donatori.
La campagna estiva, appena partita, rientra in Emo Progetto, una serie di iniziative programmate nel capoluogo adriatico per il 2010. Un gesto importante, un atto di generosità compiuto a favore della vita; crescono così i segni di consapevolezza da parte della cittadinanza.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©