Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Donne ed estetica: "quanto conta la taglia del reggiseno?"


Donne ed estetica: 'quanto conta la taglia del reggiseno?'
22/05/2012, 11:05

Quattro donne, la sessuologa Francesca Romana Tiberi, la chirurga plastica Egle Muti, la trans Daniela Pompili e la soubrette Carmen Russo, partecipano al dibattito organizzato dall'Associazione italiana chirurghi plastici estetici

E' un tema provocatorio quello scelto dall'Associazione italiana chirurghi plastici estetici (Aicpe) per dare il via al 1° convegno in programma dal 24 al 27 maggio a Salò, sul lago di Garda, in concomitanza con il 7° corso Internazionale di Villa Bella. La tavola rotonda, dal titolo "L'importanza del seno per la donna: femminilità, sessualità, funzione e successo professionale", si terrà giovedì 24 maggio dalle 19 nella Sala dei Provveditori del Palazzo Municipale sul lungolago Zanardelli di Salò.

Al dibattito, tutto al femminile, parteciperanno quattro donne con un'esperienza specifica sull'argomento in diversi settori: Francesca Romana Tiberi, psicologa e sessuologa, presidente ASPRI (Associazione Italiana Sessuologia e Psicologia Relazionale), che collabora, fra l'altro, con il programma Sex Educational Show in onda su Fox Life; Egle Muti, celebre chirurga plastica, ideatrice di particolari tecniche per correggere gravi difetti congeniti delle mammelle; Daniela Pompili rappresentante del Movimento Identità Transessuale e la soubrette Carmen Russo, da molto tempo punto di riferimento per il seno nell'immaginario di italiani e italiane. Coordina l'incontro Chiara Botti, chirurga plastica. L'evento è aperto ai partecipanti al corso e ai giornalisti.

«Il dibattito vuole essere l'occasione per fare il punto su un argomento controverso: l'aumento chirurgico del seno, l'intervento estetico più eseguito in Italia, ma anche il più discusso - afferma Giovanni Botti, presidente di Aicpe -. Il nostro obiettivo è parlarne senza tabù e senza falsi moralismi, affrontando la questione da diversi punti di vista».
Proprio la mastoplastica estetica è il tema del corso che si svolgerà dal 25 al 27 maggio alla Sala dei Provveditori del Palazzo Municipale sul lungolago Zanardelli di Salò, che prevede 150 partecipanti, 20 relatori tra i più noti chirurghi in Italia e nel mondo, e 12 interventi trasmessi in diretta da Villa Bella.

AICPE: L'Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica, la prima in Italia dedicata esclusivamente all'aspetto estetico della chirurgia, è nata con l'obiettivo di dare risposte concrete in termini di servizi, tutela, aggiornamento e rappresentanza. Pur essendo una novità per il nostro Paese, non lo è affatto in molte altre nazioni europee e non, dove esistono da tempo associazioni che raccolgono tutti coloro che si interessano di chirurgia estetica. Ad Aicpe al momento hanno aderito oltre un centinaio di chirurghi in tutta Italia, tra cui si annoverano professionisti di fama e docenti universitari. Caratteristiche dell'associazione sono avere come associati solo professionisti, specialisti in chirurgia plastica, che hanno come attività principale la chirurgia a fine estetico e la rigida adesione a un codice etico e di comportamento da seguire non solo quando si indossa il camice, ma in tutti i momenti della vita. Scopo di Aicpe è tutelare pazienti e chirurghi plastici in diversi modi: disciplinando l'attività professionale sia per l'attività sanitaria sia per le norme etiche di comportamento; rappresentando i chirurghi plastici estetici nelle sedi istituzionali, scientifiche, tecniche e politiche per tutelare la categoria e il ruolo; promuovendo la preparazione culturale e scientifica; elaborando linee guida condivise. Tra gli obiettivi c'è anche l'istituzione di un albo professionale nazionale della categoria.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©