Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

È più facile commettere errori se non si è ben riposati

Dormire poco? Manda i neuroni off-line


Dormire poco? Manda i neuroni off-line
28/04/2011, 11:04

Dormire troppo poco? Manda in tilt il cervello e soprattutto i neuroni off-line. Una ricerca condotta dall’italiano Giulio Tononi, insieme ad un team dell’Università del Wisconsin-Madison, spiega scientificamente come sia più facile commettere errori e dimenticare le cose, quando le ore di sonno sono ridotte. In altre parole, dormire poco e non quanto basta per favorire un riposo totale dell’organismo, porta sempre ad avere disagi nel corso della giornata. Per giungere a questa conclusione, gli esperti avrebbero eseguito un esperimento su alcuni topi da laboratorio, ai quali avrebbero inserito delle sonde in gruppi specifici di neuroni. Dopodiché i topi sono stati tenuti svegli per lunghi periodi, e le sonde hanno mostrato chiaramente aree di ‘sonno locale’ malgrado i ratti fossero svegli e attivi. È stato riscontrato che in stati di carenza di sonno alcuni singoli neuroni tra i più “stanchi” si spengano letteralmente durante il giorno, influenzando la normale attività del cervello che, pur lasciando l’individuo in uno stato di veglia, non agisce come dovrebbe.
In questo modo, pare quindi parzialmente spiegata sia la causa dei micro-sonni, meglio noti come colpi di sonno, piuttosto pericolosi perché spesso causa di incidenti stradali anche gravi, che il motivo per cui a volte si compiono gesti inspiegabili, come ad esempio tentare di aprire il portone di casa con il telecomando dell’automobile.


Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©