Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Due sessioni e undici relazioni per la prima giornata del “Corso di Chirurgia endoscopica rino-sinusale e rinosettoplastica”


Due sessioni e undici relazioni per la prima giornata del “Corso di Chirurgia endoscopica rino-sinusale e rinosettoplastica”
29/10/2012, 14:06

Due sessioni e undici relazioni per la prima giornata del “Corso di Chirurgia endoscopica rino-sinusale e rinosettoplastica” alla Casa di Cura Santa Rita. Per i saluti istituzionali interverranno: il Presidente Taccone, il Sindaco di Atripalda, il presidente della Provincia di Avellino dott Cosimo Sibilia, il Direttore dell’Asl di Avellino Florio e il Presidente dell’Ordine dei Medici D’Avanzo.

 

Al via oggi nel pomeriggio l’appuntamento formativo di rilievo nazionale che vedrà, dal 29 al 31 ottobre 2012, il gotha dell’otorinolaringoiatria darsi convegno alla Casa di Cura Santa Rita di Atripalda per la seconda edizione del “Corso di chirurgia endoscopica rino-sinusale e rinosettoplastica. Live Surgery”.

 

Il Corso, rivolto a specialisti e specializzandi in otorinolaringoiatria, chirurgia plastica e chirurgia maxillo-facciale, si propone di illustrare e mostrare le nuove strategie terapeutiche e medico-chirurgiche grazie all’ausilio delle relazioni e degli interventi che saranno eseguiti in diretta video nelle sale operatorie cablate con la Sala Conferenze della clinica. Tre giorni intensi che daranno ai partecipanti ben 26,5 crediti formativi e l’opportunità di confrontarsi con docenti universitari e chirurghi di riconosciuta fama nazionale e internazionale.

 

“Quest’anno abbiamo ampliato il programma – spiega il prof. Walter Taccone, Presidente della Casa di Cura Santa Rita – per massimizzare il risultato formativo. I partecipanti avranno modo di assistere a molti più interventi in diretta, discuterne con il chirurgo che sta operando e commentarli in sede di relazioni e interventi. Ciò è possibile grazie alla dotazione tecnologica della Santa Rita che ha le Sale operatorie cablate con la Sala conferenze; già lo scorso anno abbiamo ricevuto i complimenti dai professori che sono intervenuti. Da parte nostra c’è stata subito la volontà di istituzionalizzare quest’appuntamento; crediamo, infatti, che attraverso la formazione si possa incrementare la qualità delle prestazioni sanitarie per combattere le difficoltà del momento attuale e dare più salute ai nostri pazienti”.

Ideatore e Direttore del corso è il dott. Nicola Bianco; Presidente Onorario è il Prof. Marco De Vincentiis (Direttore della Clinica di Otorinolaringoiatria Università di Roma "La Sapienza") mentre Presidente del Corso è il Prof. Paolo Castelnuovo (Direttore dell'U.O. di Otorinolaringoiatria presso l'Azienda Ospedaliera-Universitaria, Ospedale di Circolo Fondazione Macchi di Varese).

 

“Questo corso nasce dall’amore per il mio lavoro – dice il Direttore dott. Nicola Bianco - dalla passione, dalla voglia di confrontarmi, di apprendere, di condividere con i maestri di questa specialità, perché è attraverso questi momenti che si può crescere e imparare. Ospitare nella mia Irpinia i miei maestri, professionisti di livello nazionale e internazionale, per me è un grande onore. Speriamo di creare insieme un riferimento per la rino-chirurgia del meridione”.

Il programma della prima giornata inizia alle 14,00 con i saluti istituzionali del Presidente della Santa Rita, prof. Walter Taccone; del Sindaco di Atripalda, avv. Paolo Spagnuolo; del presidente della Provincia di Avellino, dott. Cosimo Sibilia; del Direttore dell’Asl di Avellino, ing. Sergio Florio e del Presidente dell’Ordine dei Medici di Avellino, dott. Antonio D’Avanzo.

Alle 15 la I Sessione è dedicata alla “FISIOPATOLOGIA, DIAGNOSTICA E TERAPIA IN RINOLOGIA” e sarà moderata dal prof. Raffaele Fiorella, direttore della clinica Universitaria del policlinico di Bari, già presidente della Società Italiana di Otorinolaringoiatria”.  Queste le relazioni in programma: “Anatomia chirurgica del naso”, dott. Nicola Bianco; “Il ruolo dell’endoscopio nella diagnostica rinologica”, dott.ssa Maria Luisa Tropiano (Ospedale Bambin Gesù, Roma); “La Rinomanometria ruolo clinico e risvolti medico-legali”, prof. Ignazio Tasca (Direttore dell’U.O. di Otorinolaringoiatria AUSL di Imola e professore presso l’Università degli Studi di Parma); “L'Imaging del distretto Rino-Sinusale”, prof. Mario Quarantelli (Università “Federico II, Napoli); “Le Riniti e Rino-sinusiti: Diagnosi e Trattamento”, prof. Maurizio Iemma (Direttore della Struttura Complessa di Otorinolaringoiatria dell’Azienda Ospedaliera Integrata con l’Università “S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno); “La Rinosinusite in età pediatrica”, dott. Giuseppe Furcolo (Ospedale “Sacro Cuore di Gesù” – Fatebenefratelli di Benevento) e “Le cefalee rinogene: diagnosi differenziale con le primarie” con il dott. Giulio Pagliuca (Ospedale “A. Fiorini” di Terracina).

 

“RINOCHIRURGIA ED ENDOSCOPIA” è l’argomento della seconda Sessione che sarà moderata dal prof. Maurizio Iengo (Direttore della clinica Otorino Università degli studi di Napoli Federico II), Queste le relazioni: “Trattamento dell'ipertrofia dei turbinati”, Prof. Giuseppe Costa (Clinica ORL Seconsa Univarsità di Napoli); “Correzione funzionale del setto nasale e della valvola nasale sotto guida endoscopica”, dott. Nicola Bianco (Direttore del Corso); “La settoplastica in età pediatrica: quando intervenire?”, prof. Ignazio Tasca ( Direttore UOC ORL di Imola); “Il Ruolo dell’anestesista in rinochirurgia”, discussant: dott. Giuseppe Nunziata, dott.ssa Ilaria Santoriello e dott. Gianluca Pappalardo. La prima giornata di studi si chiuderà con una discussione interattiva e la presentazione di casi clinici che saranno operati il giorno seguente, relatore dott. Nicola Bianco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©