Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Russia e Brasile le aree geografiche del mercato

Duster: ecco la 4x4 della Dacia


Duster: ecco la 4x4 della Dacia
08/12/2009, 13:12

LA GENESI DEL PROGETTO DUSTER: RISPONDERE AD ESIGENZE INSODDISFATTE

Il progetto Duster nasce da una semplice costatazione: l’esistenza di un reale fabbisogno di 4X4 abitabili, robuste ed accessibili, una domanda che resta oggi insoddisfatta. Partendo da tale osservazione, il Gruppo Renault ha deciso di sviluppare un veicolo fuoristrada destinato in primo luogo ai mercati in crescita. Le esigenze dei clienti europei sono state prese in considerazione fin all’inizio del progetto.
- Nei paesi in via di sviluppo (Russia, Brasile, etc.), le fasce sociali medie aspirano ad acquistare veicoli moderni, a riprova del loro successo sociale. Parallelamente, esse hanno bisogno di un’auto robusta, affidabile e polivalente, per resistere a condizioni climatiche e di utilizzo severe e diversificate (lunghe distanze, strade con forti pendenze o addirittura impraticabili, percorsi urbani, spesso nell’ambito di megalopoli, etc.). Le proposte esistenti, costituite da SUV essenzialmente d’importazione, si rivelano spesso inaccessibili per tali fasce medie.
- In Europa, il successo di Dacia ha dimostrato l’esistenza di una clientela alla ricerca di veicoli moderni, affidabili ed accessibili. La proposta di 4X4 e SUV, tuttavia, pur essendo molto estesa, trascura il segmento dei fuoristrada funzionali ed accessibili, privilegiando SUV statutarie, costose e spesso inadeguate alle esigenze fuoristradistiche.


DACIA DUSTER, TUTTO DI UN 4X4

Un design da 4X4…

Dacia Duster si impone al primo sguardo come un 4X4. Il frontale si distingue per l’impressione di robustezza: parafanghi allargati, imponente fascia cromata sulla calandra e paraurti di protezione che non lasciano dubbi sul DNA da 4X4 di Dacia Duster. Di profilo, l’altezza libera dal suolo rialzata, i passaruota ben marcati e le modanature di protezione della carrozzeria invitano il conducente a partire alla conquista delle strade e dei sentieri più impervi.

Oggi, il veicolo fuoristrada è spesso sinonimo d’ingombro: un’idea smentita da Dacia Duster che, con una lunghezza di 4,31 m e una larghezza di 1,82 m, si caratterizza per dimensioni compatte ed è perfettamente a suo agio sia in ambiente urbano che in modalità off-road. Pur affermando la sua appartenenza al mondo dei fuoristrada, Dacia Duster propone linee seducenti ma non ostentative.

…. con autentiche capacità di superamento ostacoli

Dacia Duster è stata progettata per affrontare qualunque tipo di strada e sentiero, nel mondo intero.
Per rispondere a queste diverse esigenze, Dacia Duster sarà disponibile in tutti i paesi di commercializzazione in versione 4X2 – per clienti che desiderano una maggiore altezza libera dal suolo, una posizione di guida rialzata e rassicurante, ma senza un reale bisogno di quattro ruote motrici nell’uso quotidiano - e in versione 4X4 per un utilizzo più ampio.
Il sottoscocca rinforzato di Dacia Duster è adatto ad un utilizzo con trazione semi-integrale (versione 4X2) e fuoristrada (versione 4X4), grazie ad un’altezza libera dal suolo elevata (superiore a 200 mm) e valori significativi per gli angoli di superamento ostacoli (30° per l’angolo di attacco, oltre 35° per l’angolo di uscita).
Dacia Duster è un 4X4 facile da utilizzare, non riservato soltanto agli esperti di fuoristrada. Il peso limitato, di 1.280 kg , associato a dimensioni compatte, lo rendono particolarmente agile. Grazie ad un comando unico ed intuitivo (derivato da Nissan) situato nell’abitacolo, nella parte inferiore del piantone centrale, il conducente di Dacia Duster adatta facilmente le capacità del veicolo alle sue esigenze. Questo comando consente di scegliere tra 3 modalità di selezione:
- in modalità AUTO, la ripartizione della coppia tra avantreno e retrotreno avviene automaticamente in funzione delle condizioni di aderenza. Progettato per garantire una motricità ottimale in qualunque condizione di aderenza, questo dispositivo conferisce a Dacia Duster reali capacità 4X4. In condizioni normali, la coppia è trasmessa esclusivamente alla ruota anteriore; in caso di perdita di motricità o in condizioni di aderenza precaria, una parte della coppia viene trasferita al retrotreno mentre, in condizioni estreme, la coppia è suddivisa al 50% tra i due assali. Questa distribuzione è garantita da un giunto elettromagnetico di origine Nissan;
- in modalità LOCK, il conducente blocca elettronicamente la modalità 4X4 e trasferisce costantemente il 50% della coppia al retrotreno. Tale utilizzo è raccomandato su fondo stradale scarsamente aderente (neve, fango, terra, sabbia) e a velocità ridotta;
- in modalità 4X2, la trasmissione è bloccata in configurazione 2 ruote motrici. Questa modalità si presta ad una guida su strade in buone condizioni e consente di ridurre il consumo di carburante.


UN 4X4 AL 100% DACIA CHE OFFRE TUTTE LE CARTE VINCENTI DELLA MARCA

Duster, 6° modello della gamma Dacia, resta fedele alla filosofia della marca, proponendo un rapporto prezzo/abitabilità imbattibile, un costo di utilizzo ridotto, grazie a consumi sotto controllo, un livello di sicurezza ottimale ed un’affidabilità ineguagliabile.

Un rapporto prezzo/abitabilità senza pari
Nonostante i prezzi all’altezza della categoria delle piccole, le dimensioni esterne ed interne posizionano Dacia Duster nella categoria superiore delle compatte.
Dacia Duster può accogliere comodamente fino a 5 adulti, offrendo ai passeggeri dei posti anteriori e posteriori lo stesso livello di abitabilità della berlina Dacia Logan.
A sua volta, la capacità del vano bagagli di Dacia Duster si rivela imbattibile, tenuto conto della compattezza del veicolo, proponendo fino a 475 dm³ ISO (secondo le versioni). Con il divano posteriore ripiegato ed il sedile ribaltato, Dacia Duster garantisce un volume di carico sorprendente, che può superare 1.600 dm³ ISO (in funzione delle versioni).
Motorizzazioni affidabili, economiche e con emissioni di CO2 ridotte
Dacia Duster sarà disponibile in versione 4X2 e 4X4, con motorizzazioni benzina 1.6 16v 110 cv e diesel dCi 85 cv e dCi 105 cv, che hanno dato prova della loro efficacia su numerosi modelli del Gruppo Renault.
Tali motorizzazioni corrispondono perfettamente ai criteri di costo, robustezza e facilità di manutenzione che caratterizzano la marca Dacia. Associate al peso contenuto di Duster, consentono al 4X4 Dacia di garantire consumi ridotti e un bilancio ecosostenibile efficace, poiché le versioni diesel dCi emettono meno di 140 g di CO2/km in versione 4X2 – ricevendo quindi la firma Dacia eco² - e meno di 150 g CO2/km in versione 4X4.

La sicurezza, un requisito irrinunciabile
Dacia Duster beneficia della riconosciuta competenza del Gruppo Renault in tema di sicurezza.
Il 4X4 di Dacia monta il sistema ABS Bosch 8.1 equipaggiato con ripartitore elettronico della frenata (EBV) ed assistenza alla frenata di emergenza (AFE).
Sul piano della sicurezza passiva, Dacia Duster beneficia, di serie, di due airbag frontali (in funzione dei mercati) e di cinture di sicurezza a 3 punti di ancoraggio con limitatori di carico per i posti anteriori. Secondo le versioni, gli airbag passeggero e conducente sono completati da due airbag laterali tipo testa/torace, che garantiscono una protezione complementare per i passeggeri in caso di urto laterale. I pretensionatori pirotecnici sui posti anteriori (in funzione delle versioni) arricchiscono il dispositivo di ritenuta di Dacia Duster, garantendo un mantenimento ottimale del torace e, in caso di urto frontale, limitando lo spostamento del corpo in avanti, grazie alla tensione della cintura di sicurezza che blocca il passeggero sul sedile a livello del torace e del bacino.

Senza rinunciare ai fondamentali della marca Dacia: affidabilità e robustezza

In linea con tutti i modelli sviluppati sulla piattaforma B0/Logan, le scelte progettuali di Dacia Duster sono state guidate dall’esigenza di robustezza ed affidabilità su cui si è costruita la notorietà della marca. La protezione anticorrosione è stata oggetto di particolare attenzione, con l’adozione di numerosi dispositivi:
– iniezioni di cera nei corpi cavi del sottoscocca e delle porte;
– tenuta assicurata dall’applicazione di mastice sulle giunzioni esterne;
– utilizzo di cera complementare sugli elementi meccanici del sottoscocca;
– protezione antighiaia rinforzata sul sottoscocca, le carenature ed i passaruota.
Stessa attenzione per l’affidabilità a livello dell’architettura elettrica ed elettronica, già comprovata su numerosi modelli della gamma Renault.
Per rendere immediatamente percettibile l’elevato livello qualitativo, Dacia Duster sarà disponibile sulla maggior parte dei mercati europei con una garanzia di 3 anni o 100.000 km.


UN MODELLO DALLA VOCAZIONE INTERNAZIONALE

L’ambizione di Duster, sia a livello commerciale che industriale, è mondiale. Il modello sarà lanciato progressivamente nelle diverse regioni del mondo, analogamente a Logan e Sandero.

Dacia Duster sui principali mercati della marca, nella primavera 2010
Dacia Duster sarà lanciata nel 2010 in Europa, Turchia e nel Maghreb (Algeria e Marocco), andando a completare la gamma Dacia, in crescita sulla maggior parte di tali mercati. Oltre ai tre modelli destinati a clienti privali, Logan, Logan MCV e Sandero, Dacia si è imposta anche nel segmento dei veicoli commerciali con Logan furgovan e Logan pick-up.

Duster arriverà poi, da giugno, con label Renault in Ucraina, Medio Oriente (Israele, Giordania, Siria, Libano), Egitto e in altri paesi dell’Africa.

Lo stabilimento di Pitesti, sito di riferimento della gamma Entry, rifornirà l’insieme di tali mercati, con marchio Dacia e Renault. Grazie ad una capacità di 350.000 unità/anno, Pitesti continuerà a produrre anche gli altri modelli della marca.

Renault Duster in Russia, Brasile e nell’area del Golfo nel 2011
Duster continuerà il suo viaggio nel 2011 e sarà distribuita negli Emirati arabi, sempre a partire dallo stabilimento di Pitesti. In Brasile, sarà prodotta, accanto a Logan, Sandero e Sandero Stepway, nel sito di Curitiba e distribuita in Brasile, Argentina, Messico e Cile. Duster sarà poi industrializzata e prodotta in Russia, nello stabilimento di Avtoframos (Mosca).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.