Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Si tratta di una persona in cerca di attenzioni in tv

E' una bufala il trader che attaccava la Goldman Sachs



E' una bufala il trader che attaccava la Goldman Sachs
28/09/2011, 16:09

In questi giorni c'è un video che sta impazzando, quello a lato. Si sente una persona, Alessio Rastani, qualificata come "trader indipendente" dalla giornalista della BBC che lo intervista, che fa una serie di rivelazioni scioccanti: "Non sono i politici a governare il mondo, è Goldman Sachs". E ancora: "meno di un anno spariranno i risparmi di milioni di persone e non c'è nulla che i governi e i mercati possano fare". Il video è rimbalzato da youtube a Facebook, agli altri social network, con commenti del tipo: "Ecco qual è la verità sull'economia" e cose del genere.
Oggi si viene a sapere che Rastani non è un trader, dato che non ha alcuna licenza della Financial Services Authority, presso cui tutti i trader della City devono registrarsi. Qualche breve indagine ha diomostrato che l'uomo ha un conto corrente in rosso e abita in un modesto appartamento, peraltro di proprietà della fidanzata. Alquanto insolito per un trader.
In realtà alla fine anche Forbes, che pure gli aveva dedicato una lunga intervista, deve ammetterlo: si tratta di una bufala. E lo confessa anche lo stesso Rastani, intervistato dal Telegraph: "Sono solo uno che ama ricevere attenzione, non un trader. Amo parlare in pubblico, per me giocare in borsa è un hobby, non un mestiere. E comunque mi ha cercato la Bbc, non io loro".
Ah certo, ci saranno tantissimi che diranno che si tratta di una montatura per screditarlo, che la sua intervista è stata estorta e così via. Ma in realtà, pur non negando il grande potere che hanno le grandi banche, è chiaro che ci sono dei limiti. E non riconoscerli può essere comodo, per indicare un nemico; ma è chiaro che si è lontani dalla realtà

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©