Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Stile italiano e motori innovativi

Ecco la tanto attesa Alfa Romeo Giulietta


Ecco la tanto attesa Alfa Romeo Giulietta
14/04/2010, 12:04

La “Giulietta” porta al debutto un’architettura completamente nuova, denominata “Compact”, che è stata progettata per soddisfare le aspettative dei clienti più esigenti in termini di tenuta di strada, agilità e sicurezza. Garantisce infatti sia eccezionali performance dinamiche sia un elevato comfort, grazie alle raffinate soluzioni tecniche scelte per le sospensioni, a un sistema sterzante di nuova generazione, alla struttura rigida e leggera realizzata utilizzando materiali come l’alluminio e gli acciai alto resistenziali e tecnologie produttive all’avanguardia.
Questa nuova architettura permetterà alla Giulietta di soddisfare le esigenze di tutti i clienti di questa categoria, permettendo di coniugare il comfort a bordo e la fruibilità degli interni e del bagagliaio con le doti dinamiche proprie di ogni Alfa Romeo. Inoltre, il piacere di guida e il comfort possono essere adattati alle esigenze di ogni cliente grazie al selettore Alfa DNA, il dispositivo che personalizza il comportamento della vettura in base ai differenti stili di guida o alle diverse condizioni stradali. La nuova architettura dell’Alfa Romeo Giulietta è infatti progettata per integrare ed esaltare al massimo i diversi sistemi del veicolo enfatizzando così le tre funzioni di set-up (Dynamic, Normal e All Weather) rese disponibili dal selettore Alfa DNA. Questo dispositivo, di serie sull’intera gamma del nuovo modello, permette di modificare i parametri di funzionamento di motore, cambio, sistema sterzante, differenziale elettronico Q2, oltre alle logiche di comportamento del sistema di controllo della stabilità (VDC).


Comfort e sportività declinati secondo lo stile italiano

Sintesi di sportività ed eleganza, l’Alfa Romeo Giulietta ridefinisce gli standard tecnologici e i valori emozionali del Marchio.
Il frontale si sviluppa a partire dal “trilobo” con un’inedita interpretazione del classico scudetto, incastonato nel paraurti anteriore e sospeso tra le prese d’aria. Da qui, idealmente, si sviluppa l’intera vettura che combina personalità grintosa con una spiccata eleganza delle forme. I proiettori anteriori adottano DRL con tecnologia a LED con funzione “luce diurna” per la massima sicurezza attiva.
Anche il profilo dell’Alfa Romeo Giulietta è ricco di personalità e fa percepire il modello come un’auto agile e solida. Merito, soprattutto, della vetratura laterale che richiama quella di un coupé, sottolineando il dinamismo e la fluidità delle forme grazie anche alle maniglie posteriori nascoste. La nervatura della fiancata dona slancio alla vettura mentre le linee tese, che chiudono sul posteriore, accentuano la forma “a cuneo” del corpo vettura.
La parte posteriore, come il frontale e la fiancata, presenta una forte impronta stilistica che accentua l’impressione di vettura “muscolosa” e decisamente “aggrappata” all'asfalto. Inoltre, come i proiettori anteriori, anche gli innovativi fari posteriori adottano la tecnologia a LED al servizio non solo dell’estetica ma anche della sicurezza preventiva.
Infine, le misure della nuova vettura “disegnano” una forma compatta e dinamica e, al tempo stesso, garantiscono un’ottima abitabilità ed un bagagliaio capiente (350 litri): è infatti lunga 4,35 metri, alta 1,46 larga 1,80 e con un passo di 2,63 metri.


Interni evoluti per il massimo del benessere a bordo

La ricercata cura del dettaglio e l’alta qualità dei materiali impiegati degli interni rappresentano, ieri come oggi, l’espressione più evoluta dello stile “made in Italy”. In particolare, negli interni del nuovo modello il concetto dominante è quello della leggerezza. Le linee sono tese e la plancia ha uno sviluppo orizzontale. I sedili sono avvolgenti e, al contempo, hanno una conformazione studiata per garantire il massimo comfort anche durante gli spostamenti più lunghi.
Grazie all’ergonomia evoluta nello studio degli interni, ogni comando trova la sua collocazione ideale: quelli principali sono raggruppati nella parte centrale della plancia e riprendono il design dei comandi della 8C Competizione.
Il Navigatore con “pop-up display” permette al conducente di visualizzare il percorso impostato o i parametri di funzionamento della meccanica scelti tramite il dispositivo Alfa DNA in massima sicurezza senza allontanare lo sguardo dalla strada.
Comodi vani a giorno sono dislocati in varie zone dell’abitacolo: di fronte al cambio, sul mobiletto centrale e sui rivestimenti delle portiere. Vani chiusi sono invece previsti, a seconda della dotazione, sulla parte superiore della plancia, nel sottoplancia di fronte al passeggero (refrigerato con climatizzatore bi-zona), nei braccioli anteriore e posteriore.


Motori innovativi per una guida entusiasmante e rispettosa dell’ambiente

Alfa Romeo Giulietta assicura performance e tecnologia ai massimi livelli come dimostra una gamma motori che rappresenta lo stato dell’arte in termini di tecnica, prestazioni e rispetto dell’ambiente. Al lancio sono disponibili 4 motori Turbo, tutti omologati Euro5 e dotati di serie del sistema “Start&Stop” per la riduzione dei consumi e delle emissioni: due benzina (1.4TB da 120 CV e 1.4TB Multiair da 170 CV) e due diesel (1.6 JTDM da 105 CV e 2.0 JTDM da 170 CV, entrambi MultiJet di seconda generazione). Infine, alla gamma si aggiunge il brillante 1750 TBi da 235 CV con iniezione diretta e scavenging abbinato all’esclusivo allestimento Quadrifoglio Verde.
In particolare, il nuovo modello equipaggiato con il 1750 TBi da 235 CV sintetizza perfettamente il modo in cui Alfa Romeo interpreta il top dell’offerta in questo segmento. Non un semplice mezzo di trasporto, ma una vettura capace di regalare al cliente "sensazioni vere", con una ripresa sempre vigorosa grazie alla disponibilità di coppia anche ai bassi regimi, una risposta fluida che minimizza l’uso del cambio grazie “all’allungo” tipico dei moderni propulsori a benzina, un “sound” motore coinvolgente ma mai invasivo. In dettaglio, il 1750 Turbo Benzina vanta soluzioni tecniche all’avanguardia quali l’iniezione diretta di benzina, il doppio variatore di fase continuo, il turbocompressore ed un rivoluzionario sistema di controllo definito “scavenging” che elimina il cosiddetto “turbolag”. Nasce così un propulsore con prestazioni comparabili o superiori a quelle di un “3 litri” mentre i consumi si mantengono su livelli moderati e propri di un “4 cilindri” compatto. Da sottolineare che la potenza specifica di 134 Cv/Litro rappresenta la più alta al mondo per un 4 cilindri montato su questa categoria di vetture, oltre che essere la più alta mai raggiunta da un motore Alfa Romeo. Anche la coppia specifica, pari a 194 Nm/litro è la più alta tra i motori benzina della categoria, mentre la coppia massima di 340Nm, raggiunto già al regime di 1.900 giri, rappresenta un punto di assoluta eccellenza.
L’offerta dei motori è però in grado di soddisfare le esigenze di tutti i clienti. Innanzitutto il 1.4TB da 120 CV è la motorizzazione ideale per coloro che ricercano una vettura capace di disimpegnarsi con agilità nel traffico urbano mantenendo costi di gestione contenuti. Il motore turbo garantisce la prontezza di risposta anche ai bassi regimi (la coppia massima si raggiunge già a 1.750 giri) mentre lo Start&Stop, nell’uso urbano della vettura, permette di ridurre sensibilmente i consumi e le emissioni nocive senza intaccare il livello di comfort e di sicurezza a bordo.
Il 14 TB Multiair da 170 CV è un concentrato di tecnologia che concilia performance elevate con i consumi e le emissioni più basse della categoria per motorizzazioni benzina di pari potenza. Si tratta di un motore brillante ed elastico, con ben 250 Nm di coppia massima (selettore in Dynamic), dotato del sistema Start&Stop e con consumi ed emissioni più vicini a quelli di un propulsore diesel che a quelli di un benzina di questa potenza (4,6 l/100km nel ciclo extraurbano e 134 g/km di emissioni di CO2). L’unione tra questo motore e la nuova architettura consente alla Giulietta di porsi ai vertici del segmento sia per doti dinamiche sia per il confort e la fruibilità durante l’utilizzo quotidiano.
Il 1.6 JTDM da 105 CV è un motore diesel elastico e parsimonioso che stupirà i clienti per la sua prontezza di risposta (in Dynamic la coppia massima è di ben 320 Nm a soli 1.750 giri) abbinata ad un consumo molto contenuto (nel ciclo extraurbano è di soli 3,7 l/100km). Questo è stato possibile grazie all’abbinamento tra la tecnologia MultiJet di seconda generazione e il sistema Start&Stop. Dunque, è una motorizzazione dedicata a tutti coloro che ricercano una vettura con una personalità ed uno stile distintivi, che offra l’agilità e l’handling tipici di una Alfa Romeo ma che li sappia combinare con costi di gestione contenuti.
Per coloro che fanno un utilizzo più autostradale della vettura o che richiedono il massimo delle prestazioni su una motorizzazione diesel è dedicato il 2.0 JTDM da 170 CV. Anche in questo caso si tratta di un concentrato di tecnologia che abbina il MultiJet di seconda generazione e il sistema Start&Stop. Il risultato è una vettura con prestazioni al vertice della categoria, grande elasticità di marcia (con il selettore DNA in Dynamic la coppia disponibile a 1.750 giri è di ben 350 Nm), consumi ed emissioni tra i più bassi della categoria per vetture di queste potenze (124g/km di CO2 e 4,1 l/100km nel ciclo extraurbano). Grazie alle eccezionali doti della nuova architettura “compact” questa versione riesce a conciliare grandi performance dinamiche e motoristiche con un comfort ed una fruibilità ai vertici del segmento.
Tutti i propulsori sono abbinati ad un cambio meccanico a 6 marce di nuova generazione appartenente alla famiglia di trasmissioni a tre assi che può sostenere e trasmettere elevati valori di coppia massima. Successivamente le motorizzazioni Multiair e 2.0 JTDM da 170 CV saranno abbinate anche ad un innovativo cambio automatico a doppia frizione.


Sicurezza, comfort e comportamento dinamico ai vertici del segmento

Alfa Romeo Giulietta è stata progettata per ottenere il massimo rating Euro NCAP in modo tale da offrire una protezione totale per guidatore e passeggeri. Inoltre la nuova architettura è stata pensata per garantire la massima interazione dei sistemi responsabili di governare la dinamica del veicolo.
Tutto questo è governato dal vero “cervello” della vettura, il dispositivo Alfa DNA, che gestisce tutti i sofisticati dispositivi elettronici per il controllo del comportamento dinamico: VDC (Vehicle Dynamic Control), Sterzo attivo Dual Pinion, il differenziale elettronico Q2, la risposta e la curva di coppia del motore, impianto frenante con la funzione di pre-fill. Sono tutti sistemi che garantiscono la sicurezza di guida, la motricità della vettura e prestazioni da vera Alfa Romeo.
La nuova architettura “compact”, grazie ai sofisticati schemi scelti per le sospensioni ed ai materiali utilizzati, come ad esempio gli acciai alto resistenziali, l’alluminio, il magnesio e lo xenoy, è in grado di soddisfare i bisogni dei clienti più esigenti in termini di comfort a bordo e silenziosità di marcia e posiziona quindi la Giulietta ai vertici della categoria non solo per le sue doti dinamiche, ma anche anche sugli aspetti legati alla fruibilità quotidiana della vettura.


Gamma ampia e articolata

Pensata per rivolgersi alle verie tipologie di clienti del segmento C che ricercano comfort e piacere di guida, l’Alfa Romeo Giulietta è offerta in due allestimenti (Progression e Distinctive) ai quali si aggiungono due pacchetti di personalizzazione della vettura (Pack Sport e Pack Premium).
Tutti i dispositivi legati alla sicurezza attiva e passiva sono di serie sull’intera gamma. L’allestimento Progression, infatti, prevede di serie il dispositivo Alfa DNA (con differenziale elettronico Q2 e DST), il VDC (include ASR e hill holder), 6 airbag, cinture anteriori con doppio pretensionatore e i sedili anteriori con sistema “antiwiplash”. Completano la dotazione di serie il climatizzatore manuale, i cerchi da 16’’, i vetri elettrici anteriori e posteriori, trip computer, impianto stereo con radio dual tuner, 6 casse e lettore CD MP3. Il secondo livello (Distinctive) aggiunge alla già ricca dotazione del primo allestimento: i cerchi in lega da 16’’, il climatizzatore automatico bi-zona, il volante in pelle con comandi radio, il bracciolo anteriore con vano portaoggetti, il cruise control, i fendinebbia, il quadro di bordo riconfigurabile, i sedili rivestiti in tessuto “Competizione”, il bracciolo anteriore e l’elegante inserto cromato (chrome line) che incornicia i cristalli laterali. La plancia della distintive si distingue anche per l’elegante inserto verniciato in grigio magnesio o, in alternativa, nei colori bianco Ghiaccio, Rosso Alfa oltre che in alluminio brunito spazzolato.
Il cliente può personalizzare ulteriormente la propria Giulietta con due Pack specifici (Sport e Premium). Il primo pack permette di sottolineare l’anima sportiva della vettura con un assetto specifico che migliora il già ottimo handling della vettura e include cerchi in lega da 17’’o da 18’’, minigonne, pedaliera sportiva, sedili sportivi con rivestimenti in pelle e tessuto microfibra, inserto plancia in alluminio brunito spazzolato, cornici brunite dei proiettori, ambiente interno scuro (rivestimento montanti e imperiale neri).
Per i clienti che ricercano una dotazione di bordo ancora più tecnologica e completa è disponibile il Premium Pack che include proiettori bi-xenon con funzione AFS, il sistema Blue&Me con funzione bluetooth, presa USB e lettore MP3, comandi radio/telefono al volante, sensori di parcheggio posteriori, sensori pioggia-umidità-crepuscolare, retrovisori esterni ripiegabili elettricamente e specchietto retrovisore interno elettrocromico.
Per personalizzare la propria Giulietta i clienti potranno attingere anche alla lista optional disponibili tra cui si segnalano il tetto apribile panoramico di ampie dimensioni, il Navigatore a mappe con pop-up display e l’impianto Hi-Fi Bose®. Inoltre, è disponibile il sistema Blue&Me–TomTom che aggiunge alle funzioni del Blue&Me® le funzioni di navigazione tramite navigatore portatile TomTom che si integra perfettamente con i sistemi della vettura grazie all’interfaccia Bluetooth®. Da sottolineare che il navigatore portatile Tom Tom viene posizionato su plancia con un supporto progettato per garantire la massima sicurezza anche in caso di urto e che garantisce la su perfetta integrazione con gli altri sistemi della vettura ed la migliore ergonomia nell’utilizzo quotidiano.
Un allestimento particolare è poi dedicato alla motorizzazione 1750 TBi da 235 CV. Stiamo parlando del quadrifoglio verde, un marchio leggendario che ha gareggiato sui circuiti di tutto il mondo. Disponibile solo su questa motorizzazione, questo allestimento si contraddistingue per un l’assetto sportivo ribassato (15mm sull’anteriore e 10mm su posteriore), i cerchi da 17’’ (optional da 18’’), un impianto frenante maggiorato e con pinze verniciate rosso Alfa e degli interni sportivi che includono la selleria sportiva in pelle e microfibra. Tutto per garantire il massimo piacere di guida unito ad una sicurezza attiva e passiva ai vertici del segmento. Anche i consumi sono ridotti per un motore di questo livello di potenza, il “Quadrifoglio Verde” viene quindi reinterpretato in chiave moderna abbinando il massimo piacere di guida alla maggiore sensibilità ambientale per una sportività consapevole e rispettosa dell’ambiente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.