Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Toyota favorita con le sue versioni ibride

Ecoincentivi premiata la tecnologia ibrida con un vantaggio per il cliente fino a 5.000 €.


Ecoincentivi premiata la tecnologia ibrida con un vantaggio per il cliente fino a 5.000 €.
13/02/2009, 11:02

La tecnologia ibrida premiata dal Governo italiano nella manovra appena varata a sostegno del settore auto attraverso due tipologie di incentivi rivolte ai clienti: incentivo alla rottamazione ed ecoincentivo all’acquisto di automobili a ridotto impatto ambientale.
La manovra prevede dunque un bonus di 1.500€ nel caso in cui un cliente rottami una vecchia automobile EURO 0, EURO 1 o EURO 2 purché immatricolata entro il 31 dicembre 1999, e acquisti una nuova automobile EURO 4 o EURO 5. Se poi il cliente orienti l’acquisto verso un’automobile ibrida, come la Prius, – cioè dotata di due motori uno tradizionale e uno elettrico che lavorano in sinergia - con emissioni di CO2 entro i 120g/km, il vantaggio economico raggiungerebbe 5.000€.
Questo rappresenta un segnale importante e ribadisce ufficialmente il contributo significativo che la tecnologia ibrida da all’ambiente, alla cui salvaguardia tutte le istituzioni italiane stanno dedicando tanta attenzione.
La tecnologia ibrida Toyota a fine 2008 ha totalizzato oltre 1 milione e 700 mila unità vendute in tutto il mondo in poco più di 10 anni. La Prius che ne rappresenta l’icona, ha ormai superato il milione e 200 mila unità sulle strade di tutto il mondo.
Di queste circa 130.000 circolano sulle strade europee e più di 6.000 sono state scelta dai clienti italiani. Sulla base di questi significativi risultati potremmo dire che la tecnologia ibrida ha scritto un capitolo importante nella storia dell’industria automobilistica e certamente il riconoscimento che deriva da questa recente azione del Governo Italiano, non fa che consacrarla quale una delle soluzioni più significative per vincere la difficile battaglia alle emissioni nocive, in particolare la CO2.
L’attuale decreto è cumulabile agli Eco incentivi ancora in vigore dalla rottamazione del 2007, questo mantiene in essere i benefici anche per la gamma ibrida Lexus composta dal Rx400h, il primo SUV ibrido di lusso al mondo, la GS 450h, la prima berlina ibrida ad alte prestazione e la LS 600h, l’ammiraglia ibrida della gamma.
 
Ma i benefici vedono inclusi anche altri modelli Toyota che pur non ibridi offrono livelli di innovazione molto avanzati sia per i motori a benzina che per quelli Diesel grazie anche alla tecnologia Toyota Optimal Drive che consente diridurre al minimo i consumi e le emissioni di CO2, potenziando al massimo le prestazioni dei motori. Tra questi la rivoluzionaria iQ che in soli 3 metri può ospitare 4 passeggeri a bordo; la piccola Aygo che esprime tutta l’energia e la voglia di una generazione sempre in movimento; la Yaris, l’auto dei record di Toyota e l’Auris (1.4 diesel), la due volumi che vanta solidi punti di forza e una straordinaria versatilità.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©