Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Colpisce il 10% delle donne.

Endometriosi: malattia fisica e sociale


Endometriosi: malattia fisica e sociale
19/06/2010, 14:06

Da uno studio realizzato dai ricercatori del Queensland Institute of Medical Research di Brisbane, in Australia, è emerso che il rischio di endometriosi è superiore per le donne che sono entrate nel periodo della pubertà prima dei 14 anni e hanno sofferto di dismenorrea in giovane età.
Si tratta di una malattia progressiva, in cui le cellule della mucosa uterina si impiantano fuori dall'utero, creando focolai endometriosici nel basso ventre, che reagiscono alla stimolazione ormonale del ciclo mestruale o delle sostanze chimiche presenti nell'ambiente.
Difatti, l'inquinamento ambientale sembra essere una delle possibili cause dello sviluppo dell'endometriosi, definita poi una malattia sociale a tutti gli effetti. Il dolore cronico e gli effetti collaterali associati impediscono, infatti, una normale vita sociale, familiare ed anche professionale alle donne affette. L'alto tasso di infertilità associato alla patologia fa poi dell'endometriosi una malattia "husbandits", ovvero "allontana mariti".
<<Ci sono varie strategie terapeutiche- affermano gli esperti- si procede in diversi modi a seconda dei casi, dell'età della donna, del desiderio di maternità e della gravità delle lesioni. Il ruolo della terapia ormonale sarà quello di controllare il dolore e ridurre o eliminare le lesioni ovunque si trovino. Si può intervenire chirurgicamente quando le lesioni sono particolarmente estese; in questo caso si eliminano le lesioni e si procede con il prelievo di materiale per la biopsia".

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©