Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

La malattia costa 182 milioni di euro al SSN

Endometriosi, scoperta una delle cause


Endometriosi, scoperta una delle cause
09/04/2010, 18:04

ROMA – L’endometriosi, una delle malattie più gravi che colpiscono le donne, oggi ha una nuova nemica: la plastica. Alla base della patologia ci sarebbe infatti una componente dei materiali plastici, il Bisfenolo A, alla base della patologia, che colpisce circa 3 milioni di donne l’anno e, nei casi più seri, porta all’infertilità. 
A stabilirlo sono stati un gruppo di scienziati italiani, guidati dal professore Pietro Giulio Signorile, presidente della Fondazione italiana endometriosi, che hanno somministrato il referente endocrino (appunto, il Bisfenolo A) agli animali, scoprendo così che il 30% sviluppava la malattia. Solo il 5% degli animali non trattati con  la sostanza subiva invece la stessa sorte.
Il ministero per le Pari opportunità, insieme alla Fondazione, all’Inps e all’Inail, ha detto il ministro Mara Carfagna nel suo messaggio inviato al congresso, «è in prima linea nella lotta all’endometriosi che in Italia colpisce un numero veramente elevato di donne, il 30% di quelle in età fertile. L’obiettivo è quello di non abbassare mai la guardia su una patologia che è ancora sottovalutata, è causa di infertilità per le donne che ne soffrono ed è anche parzialmente invalidante.
L’endometriosi è una malattia che incide negativamente anche sulla nostra economia: 33 milioni di giornate lavorative perse e 128 milioni di euro per l’acquisto di farmaci, per un costo complessivo sul nostro Sistema sanitario nazionale 182 milioni di euro all’anno, 54 dei quali per il solo trattamento chirurgico.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©