Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

FACEBOOK: NAPOLETANI, RIPRENDIAMOCI LA CITTA'. E' ORA DI DIRE BASTA!


FACEBOOK: NAPOLETANI, RIPRENDIAMOCI LA CITTA'. E' ORA DI DIRE BASTA!
14/01/2009, 16:01

 

Dando voce all’ondata di malcontento che serpeggia a Napoli per le mancate dimissioni del sindaco, anche alla luce dei sondaggi pubblicati dal Sole 24ore che vede il primo cittadino del capoluogo partenopeo retrocedere all’ultimo posto per il consenso dei cittadini che passa dal 57% di due anni addietro, all’atto delle elezioni, al 39% del 2008, con la perdita di ben 18 punti di percentuale, cinque esponenti della società civile, rappresentati di altrettante associazioni, hanno deciso di fondare su Facebook, il gruppo “ Napoletani, riprendiamoci la Città. E’ ora di dire basta! “ ( http://www.facebook.com/group.php?gid=48430061810 )
 che in una sola giornata ha già raccolto oltre 600 adesioni. Per promuovere l’iniziativa sono scesi in campo Gennaro Capodanno ( Valori collinari ), Sergio Fedele ( Napoli punto a Capo ), Paolo Monorchio ( Campania Sanità ), Angelo Pisani ( Noi Consumatori ) e Paolo Santanelli ( Chiaia per Napoli-Movimento Società civile ). Ma anche altre associazioni stanno aderendo all’iniziativa.
Questo gruppo – si legge nella presentazione - nasce con l'obiettivo di chiedere l'azzeramento immediato del Consiglio comunale di Napoli con la conseguente necessità di tenere le elezioni amministrative in tempi brevi. Questo obiettivo, alla luce dell'indisponibilità a dimettersi sin qui manifestata dal Sindaco di Napoli, può essere perseguito con: a) le dimissioni degli assessori; b) le dimissioni dei consiglieri comunali, coinvolgendo tutti quelli che sono insoddisfatti della situazione politica-amministrativa che si è creata a Palazzo San Giacomo. Al riguardo  i promotori del gruppo organizzeranno una serie di manifestazioni ed iniziative con la partecipazione dei cittadini, la prima delle quali avrà luogo, sotto palazzo San Giacomo, in occasione della seduta del prossimo consiglio comunale “.
 
Di nuovo dunque cittadini in piazza per chiedere a viva voce che si torni alle urne in tempi brevi. A giorni il primo incontro per mettere a punto le prossime mosse, in attesa della convocazione della seduta del consiglio comunale di Napoli.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©