Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

La Cassazione ha bocciato il ricorso dell’attrice

Ferilli: nessun risarcimento per le foto osè


Ferilli: nessun risarcimento per le foto osè
18/11/2011, 12:11

ROMA – Nessun risarcimento per Sabrina Ferilli, per le foto pubblicate da “Scandali 2000”. Le immagini osè della showgirl, anche se ritraggono l’attrice senza veli, non costituiscono reato di diffamazione: questa la sentenza della Cassazione, alla quale la Ferilli si era rivolta, perché le suddette foto erano state pubblicate dal giornale di gossip in un contesto che a lei non piaceva. Come ricostruisce la sentenza 42130, gli scatti incriminati non avevano alcun carattere di oscenità, tanto meno pornografico o di erotismo: in base a questa tesi, la Cassazione ha respinto infatti il ricorso dell’attrice romana.
Sabrina Ferilli è ricorsa alla Suprema Corte perchè riteneva di essere stata diffamata visto che, dal settimanale, veniva accostata con un’impaginazione, a detta dell’attrice, tendenziosa, perche l’accostava ad altre attrici hard. I giudici hanno respinto il ricorso affermando che la semplice vicinanza a star del porno non recava alla Ferilli alcun danno. Le “fotografie di note donne di spettacolo – ha motivato la Cassazione - apprezzate non solo per la loro venustà, ma anche per le loro capacità professionali, essendo attrici e modelle di rango, non rappresenta alcun danno all’immagine”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©