Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

FIAT 500 MILGIORE COMPACT CAR GIAPPONESE


FIAT 500 MILGIORE COMPACT CAR GIAPPONESE
20/11/2008, 12:11

La Fiat 500 continua a far parlare di sé confermandosi vera e propria icona del Made in Italy capace di conquistare il pubblico e la critica internazionale. La migliore dimostrazione del suo successo sono gli oltre 270mila ordini finora raccolti e i 29 premi assegnati a livello mondiale. E oggi, a questo ricco palmares, si va ad aggiungere il prestigioso titolo di “Best Compact Car”, un riconoscimento che arriva dal Giappone dove la supercompatta Fiat è stata presentata la scorsa primavera.

A nominarla “Best Compact Car” sono stati gli utenti internet che, attraverso il concorso on line “Consumer choice car of the year”, l’hanno preferita a Toyota IQe Peugeot 308. Oltre 80.000 gli utenti che hanno partecipato al concorso (disponibile sul sito http://www.yearcar.jp/) organizzato dalla famosa casa editoriale Neko Publishing che raggruppa le maggiori riviste automobilistiche nipponiche sia specializzate sia di altri settori.

A questo prestigioso riconoscimento corrisponde uno straordinario successo commerciale in Giappone come dimostrano le 1.800 Fiat 500 finora consegnate. Si tratta di un dato importante che ha contribuito certamente alle ottime performance di Fiat Automobiles nel 2008: infatti, in chiusura dell’anno, si prevede un raddoppio dei volumi rispetto al 2007. Un risultato ancora più significativo se si considera che è stato raggiunto in un mercato nipponico in continuo calo (-19% nelle vendite di modelli nazionali e - 14% delle vetture importate).

Sempre all’insegna dello stile italiano, il 28 novembre il Brand aprirà ad Aoyama (Tokyo) il Fiat Café dove il pubblico potrà apprezzare il concetto di “Caffè” quale luogo di incontro per eccellenza e sinonimo di simpatia e cosmopolitismo. Ovviamente, al primo piano del nuovo locale, sarà esposta la pluripremiata Fiat 500 quale simbolo automobilistico del Made in Italy nel mondo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.