Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Fiat al 63° Salone Internazionale di Francoforte


Fiat al 63° Salone Internazionale di Francoforte
18/09/2009, 13:09

Al 63esimo Salone di Francoforte Fiat Group Automobiles presenta delle aree espositive, una per ciascun brand, che si allontano dai tradizionali schemi fieristici.
Pur declinate secondo le peculiarità dei singoli marchi, in comune hanno lo stesso concept: “il mondo che vorrei” visto con gli occhi dei bambini. Perché un Gruppo proiettato nel futuro non può che “ascoltare” i più piccoli, coloro che un giorno il mondo lo faranno grande.

In particolare, per il brand Fiat i bambini hanno scelto una città ricca di verde e di cielo, che è stata realizzata grazie a grandi disegni realizzati dai bambini stessi e riproposti alla maniera delle scenografie: nuvole, fiori, casette diventano gli ingredienti per proiettare il visitatore letteralmente dentro un grande foglio di carta su cuii piccoli hanno dato sfogo atutta la loro fantasia e voglia di futuro, un futuro sempre più attento al rispetto ambientale. E fra le case e i prati di questa città sognata dai bambini trovano posto le ultime novità automobilistiche, vetture che fanno un altro passo verso la mobilità sostenibile. Non a caso Fiat vanta la gamma più ecologica tra i dieci marchi automobilistici più venduti in Europa e, per la seconda volta consecutiva, registra il valore medio più basso di emissioni di CO2 sulle proprie vetture vendute nel 2008: 133,7 g/km (nel 2007 era di 137,3 g/km).

Protagoniste dell’area espositiva allestita a Francoforte le numerose novità automobilistiche, ad iniziare dall’anteprima mondiale della Punto Evo, l’evoluzione della Grande Punto, che intende confermare il successo del modello precedente e, grazie alle nuove caratteristiche, diventare punto di riferimento in termini di innovazione, sicurezza e stile.

Il termine “Evo” sottolinea, infatti, un progresso automobilistico capace di soddisfare un cliente sempre più attento alle novità tecnologiche, al piacere di guida e alle tematiche ambientali.

L’eccellenza tecnologica di Punto Evo si ritrova innanzitutto nell’ampia e articolata gamma motori Euro 5 tra i quali spiccano il 1.3 Multijet di seconda generazione e il 1.4 Multiair, la rivoluzionaria tecnologia sviluppata da Fiat Powertrain Technologies e che verrà adottata progressivamente su tutti i propulsori del Gruppo Fiat. A queste innovative motorizzazioni a quelle più tradizionali si aggiungono anche le alimentazioni bi-fuel a metano per offrire la gamma motori in assoluto più completa ed ecologica nel segmento. Sempre all’insegna delle riduzione di consumi ed emissioni, il nuovo modello proporrà il sistema Start&Stop – di serie su tutte le motorizzazioni benzina e diesel Euro5 - che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore in caso di sosta. All’interno della Punto Evo debutta, inoltre, il nuovo navigatore portatile “Blue&Me–TomTom” che permette di gestire, attraverso un pratico touch-screen a colori, telefono, navigazione e tutte le informazioni necessarie alla guida.

Nel campo della sicurezza Punto Evo migliora i propri standard anche grazie all’adozione di 7 airbag, incluso quello dedicato alle ginocchia per il guidatore: è una delle poche vetture del segmento a renderlo disponibile di serie su tutti gli allestimenti. Sono anche disponibili altre innovative dotazioni come il sistema Hill-holder che assiste il guidatore nelle partenze in salita; i fendinebbia anteriori con funzione adattiva “cornering” che si attivano automaticamente con luci anabbaglianti in base all’angolo di sterzata; oltre ai consolidati sistemi ABS, EBD (Electronic Brake force Distribution) ed ESP (Electronic Stability Program).

Infine, Punto Evo è ancora più bella grazie al lavoro del Centro Stile Fiat che ha completamente rinnovato gli interni (plancia, sedili e strumentazione) rendendoli ancora più ricchi ed eleganti e propone una nuova linea esterna con marcati interventi estetici.

La Fiat Punto Evo sarà commercializzata a partire dalla seconda metà di ottobre e si pone il preciso obiettivo di confermarsi fra i leader in Europa nell'importantissimo segmento delle compatte.

Insieme all’ultima nata in casa Fiat, sfila sulla passerella tedesca la 500C, l’originale versione cabriolet che rende omaggio allo stile della vettura “scoperta” del 1957 ma, al tempo stesso, propone soluzioni d’avanguardia nel campo della meccanica, dei motopropulsori e del benessere a bordo. Presentata lo scorso luglio, Fiat 500C ha raccolto finora 13.000 ordini ad ulteriore conferma del successo del modello 500 in tutti i mercati in cui è stato lanciato.

Riflettori puntati anche su Fiat Sedici, il modello rinnovato in termini di stile e di motorizzazioni al punto da farne il SUV Euro 5 più ecologico, grazie a due nuovi motori (benzina 1.6 16v da 120 CV e diesel 2.0 16v Multijet da 135 CV con 129 gr.CO2/km). Dunque, Fiat Sedici è la risposta ideale per un cliente attento all’ambiente e alla ricerca di un SUV compatto capace di districarsi sia nell’impiego off-road sia in un pratico uso cittadino.

A Francoforte, infine, spazio anche per il nuovo Qubo Trekking, la nuova versione del “free space” Fiat destinata agli amanti della natura, degli sport e delle attività all’aria aperta e da oggi dotata di Traction+”. Si tratta di un innovativo sistema elettronico che, una volta inserito, permette di disimpegnarsi da situazioni difficili e percorrere tratti impegnativi (neve, fango, eccetera), incrementando la trazione e l’aderenza del veicolo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Punto EVO
Punto EVO
Punto EVO
Punto EVO
Punto EVO
Fiat Sedici
Fiat Sedici
Fiat Sedici
Fiat Sedici
500 C
500 C
500 C