Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Fiat ritorna al Salone Internazionale di Francoforte


Fiat ritorna al Salone Internazionale di Francoforte
01/09/2011, 12:09

Fiat ritorna al Salone Internazionale di Francoforte con un originale stand dominato dal bianco e contraddistinto da linee essenziali e da un attento gioco di rimandi tecnologici, dove importanti anteprime mondiali e modelli già affermati si alternano per sottolineare l'unicità del brand nel panorama automobilistico internazionale.
Protagonista indiscussa dell'area espositiva è la nuova Panda, coerente evoluzione di una cittadina di successo che in 31 anni di vita è sempre stata sinonimo di design funzionale, maneggevolezza, spazio, affidabilità e comfort.
Panda è tutto questo e qualcosa di più: un brand ricco di valenze razionali ed emotive, che ha saputo conquistare oltre 6,5 milioni di automobilisti, fornendo soluzioni semplici ma intelligenti ai bisogni concreti della mobilità quotidiana. A bordo di Panda tutto è più facile. È più facile muoversi, parcheggiare, avere il giusto spazio e modularlo a piacimento, sentirsi a proprio agio e relazionarsi con gli altri. Soluzioni di sostanza che si traducono in una filosofia di vita. Del resto, prima di essere un'auto, Panda è un'idea che ha generato un altro modo di vivere l'auto in completa libertà. Si perché, ieri come oggi, chi sceglie Panda è libero dagli schemi, dalle mode e dalle etichette. In un certo senso si può dire che è una vettura "anticonformista" che fin dalla sua prima generazione ha saputo stupire con soluzioni semplici ma non per questo scontate. Anzi, proprio la sua vocazione alla semplicità strutturale e realizzativa le consente ora di evolvere ulteriormente senza mai perdere la sua vera natura di vettura rivoluzionaria. Basti pensare che è stata la prima vettura di questo segmento a fregiarsi del prestigioso titolo "Car of The Year 2004"; la prima compatta, con una lunghezza inferiore a 4 metri, a introdurre una motorizzazione diesel (1986); la prima a proporre sia la trazione integrale (1983) sia ad offrire una gamma motori attenta all'ambiente e ai consumi (nel 1990 è stata commercializzata la Panda Elettra, una delle prime vetture elettriche); la prima city-car 4x4 a raggiungere il campo base avanzato dell'Everest a 5.200 metri (2004).
Con la terza generazione, Panda giunge alla piena maturità, compiendo un ulteriore salto qualitativo in tema di comfort, tecnologia e dotazioni di sicurezza, e mostrandosi in una nuova veste dalla linea moderna ed armoniosa. Senza però rinunciare a quell'anima "sbarazzina" e tutto-fare che da sempre la contraddistingue.
Partendo dal concetto che ognuno di noi ha esigenze diverse, la nuova Panda sfrutta al massimo lo spazio interno, minimizzando gli ingombri. Pur continuando ad essere un'auto molto compatta, Panda cresce di pochi centimetri per garantire il raggiungimento dei più alti standard di sicurezza e migliorare ulteriormente la generosa abitabilità e la capienza del bagagliaio. Lunga 365 centimetri, larga 164 e alta 155, la nuova Panda può ospitare comodamente fino a cinque persone ed è dotata di un vano portabagagli tra i più capienti del segmento. Inoltre, la modularità dello spazio si arricchisce grazie ai numerosi vani portaoggetti e alle diverse configurazioni dei sedili anteriori e posteriori. Del resto, ognuno ha il proprio stile di vita, un rapporto personale con i propri oggetti, ha un modo tutto suo di distribuirli nello spazio. E di ritrovarli. In questo senso, quindi, il nuovo modello è un luogo da riempire in modo del tutto personale ma al tempo stesso è un luogo che si è felici di condividere con gli altri.
In tema di motorizzazioni, la famiglia Panda si allarga grazie ai motori bicilindrici TwinAir: il Turbo 85 CV, premiato come "International Engine of the Year 2011", il nuovo Aspirato 65 CV, dai consumi ancora più ridotti.
Al lancio, il nuovo modello sarà disponile con trazione anteriore - successivamente debutterà la Panda 4x4 - e offrirà una gamma composta da: 4 motori (0.9 TwinAir Turbo da 85 CV, 0.9 TwinAir Aspirato da 65 C, 1.2 Fire da·69 CV e 1.3 Multijet II da 75 CV), 3 allestimenti, 10 colori di carrozzeria, 4 ambienti interni, 2 coppe copriruota e 2 cerchi in lega da 14 e 15 pollici per un totale di oltre 600 combinazioni. Tra i nuovi contenuti si segnala il "Blue&Me TomTom LIVE" che unisce i vantaggi di un sistema di infotainment integrato e connesso a quelli di un navigatore portatile, spalancando le porte alla connettività. Già dal primo anno di vita, sarà poi disponibile a richiesta un innovativo sistema di frenata che, a velocità inferiori ai 30km/h, è in grado di rilevare ostacoli a distanza ravvicinata e frenare automaticamente.
Il primo giorno (13 settembre) dedicato alla stampa internazionale lo stand Fiat è dedicato in gran parte alla nuova Panda con l'esposizione di 7 esemplari che rappresentano un campione significativo della gamma in termini di colori, optional disponibili e accessori. Inoltre, a sottolineare il forte legame con la prima generazione, sfila sulla passerella tedesca anche una Fiat Panda del 1980.
Sempre il primo giorno, accanto alla nuova Panda, sono presenti un Freemont a trazione integrale (AWD) e un'esclusiva Fiat "500C by Gucci", la nuova cabriolet personalizzata da Frida Giannini Gucci Creative Director in collaborazione con il Centro Stile Fiat. L'esposizione di queste due vetture rappresenta idealmente il nuovo viaggio intrapreso dal brand Fiat con l'alleanza tra i Gruppi Fiat e Chrysler. Un viaggio pieno di colore, semplicità e soluzioni ingegnose che coinvolge tante persone in tutto il mondo e avvicina due culture industriali apparentemente distanti. Basta osservare questi due modelli per scoprire come spesso gli opposti si possono incontrare e fondere armoniosamente: piccolo/grande, estetico/pratico, emotivo/razionale... 500/Freemont.
Se Fiat 500 è l'auto che dall'Europa ha attraversato l'oceano per andare in America, diventando un'icona dello stile ed uno dei simboli della nuova alleanza industriale, Freemont ha fatto il viaggio opposto: dall'America all'Europa, dove "ha preso la cittadinanza" con il contributo della tecnologia e dello stile Fiat. Non solo. 500 incarna il DNA italiano: i valori di stile, simpatia, ingegnosità che tutto il mondo riconosce al brand come dimostra anche il successo di questo modello in tutti i mercati in cui è stata lanciata. Invece, Fiat Freemont ha un DNA globale: nasce negli USA, cresce in Italia, ha successo in Europa. Se poi si confrontano la nuova cabriolet "500C by Gucci" e Fiat Freemont si può anche notare che i due modelli condividono la stessa fascia di prezzo. Perché chi sceglie Fiat si sente libero di scegliere i valori che più gli assomigliano e il valore di cui ha bisogno, al di là del prezzo.
Nei giorni successivi dedicati al pubblico, l'area ospita altri modelli e anteprime mondiali: dalla Fiat Freemont a trazione integrale (AWD) alla Punto 2012, dalla Fiat 500 TwinAir al Fiat Qubo Trekking.
Tutte queste vetture sono ambasciatrici di "Air Technologies", il nuovo marchio che racchiude tutte le tecnologie a basso impatto capaci di coniugare il rispetto ambientale con il piacere di guida, ed esprime l'attitudine con la quale Fiat chiama le persone a vivere la propria auto: con ottimismo, divertimento, economia e rispetto. Dai motori alle alimentazioni alternative, dai sistemi di gestione del cambio e della trazione allo Start&Stop, alle soluzioni tecniche pensate per aumentare l'efficienza dinamica del veicolo, Air Technologies traduce la filosofia Fiat di trasformare i bisogni delle persone in soluzioni concrete, disponibili oggi, subito, per tutti. A Francoforte il pubblico può conoscere il nuovo marchio "Air Technologies" negli spazi dedicati allestiti allestito all'interno dello stand. Tra le novità segnaliamo anche il nuovo eco:Drive Mobile che permette di trasferire i dati al software di eco:Drive e ricevere un feedback sulla guida tramite uno Smartphone. In questo modo, subito dopo aver effettuato un viaggio, si possono comprendere meglio i parametri che caratterizzano la guida e che si possono migliorare.
Riflettori puntati su Fiat Freemont a trazione integrale (AWD) che sarà commercializzato a partire da ottobre e abbinato alle motorizzazioni 2.0 Multijet 2 da 170 CV e 3.6 benzina V6 da 280 CV, entrambe con cambio automatico a 6 marce. Si tratta di un sistema tecnicamente sofisticato ma di semplice utilizzo che consente di controllare, in totale sicurezza, la vettura anche in condizioni estreme.
Di tipo "on demand", la trazione integrale AWD è dotata di una centralina elettronica che, tramite sensori di slittamento, rileva l'aderenza delle quattro ruote e decide quando trasmettere trazione al posteriore. Le possibilità di intervento sono previste in caso di fondi a bassa aderenza (fango, neve, ghiaccio...) per garantire maggiore trazione e nessuna limitazione di percorso, oppure in caso di fondi asfaltati, per garantire trazione aggiuntiva e maggiore sicurezza nella percorrenza di curva.
In particolare, il sistema elettronico modula il trasferimento di coppia attraverso l'utilizzo del giunto a controllo elettronico ECC (Electronically Controlled Coupling). Il sistema contribuisce a un buon contenimento dei consumi di carburante operando solo su richiesta, minimizzando così l'attrito causato sul motore. Tra l'altro, il giunto a controllo elettronico sul sistema AWD è più flessibile, più preciso e meno costoso di un giunto viscoso o di un sistema Torsen.
Dunque, le versioni integrali di Freemont esprimo perfettamente l'anima poliedrica del primo veicolo Fiat frutto della partnership con Chrysler Group che fin dal nome evoca il senso di libertà e la possibilità di affrontare qualsiasi situazione che si presenta nel vivere quotidiano. Infatti, è un modello progettato per rispondere alle diverse esigenze delle famiglie moderne e di coloro che sono alla ricerca di un veicolo spazioso, comodo e versatile per la vita dinamica di tutti i giorni o il tempo libero del fine settimana. Insomma, Fiat Freemont è "Tutte le auto che vuoi": è questo il claim della campagna pubblicitaria che bene sintetizza l'anima poliedrica della vettura in quanto equipaggiata con tutto quello che si desidera, per poter andare dove si vuole e con chi si vuole, senza compromessi.
Sullo stand sono in mostra due esemplari di Fiat Freemont equipaggiati con il 2.0 Multijet 2 da 170 CV, una a trazione anteriore e l'altra a trazione integrale AWD con cambio automatico. Entrambe le vetture offrono una ricchissima dotazione che prevede sette posti, telecamera posteriore, navigatore satellitare con schermo touch screen da 8,4", cerchi in lega da 19", climatizzatore automatico a tre zone, sensori di parcheggio posteriori, tetto apribile e Video Pack (include Dvd sul padiglione).
Il Salone di Francoforte sarà anche l'occasione per scoprire la nuova Punto 2012. Si tratta di un'importante novità di prodotto del modello che le consentirà di restare fra le "best seller" europee anche nel 2012, quando inizierà la commercializzazione. Insieme all'aggiornamento estetico debutterà il motore bicilindrico TwinAir turbo da 85 CV che di recente ha conquistato il prestigioso titolo di "International Engine of the Year 2011". Così equipaggiata, la vettura si conferma la perfetta sintesi tra rispetto ambientale (98 g/km CO2) e piacere di guida (85 CV a 5.500 giri/min di potenza e 145 Nm a 2.000 giri/min di coppia).
Il pubblico potrà ammirare proprio una versione Punto 2012 nell'allestimento "TwinAir" contraddistinto dall'esclusivo colore di lancio Verde Lime abbinato al tetto "pianoblack" in nero lucido. Infatti, come per il modello 500, la denominazione TwinAir anche per la gamma di Fiat Punto 2012 indicherà non solo la rivoluzionaria motorizzazione bicilindrica ma un nuovo allestimento con un'estetica unica e riconoscibile. Accanto a questa particolare versione sfila anche una Fiat Punto 2012 equipaggiata con l'evoluzione del 1.3 16V Multijet da 85 CV che, grazie all'introduzione di due nuove tecnologie (Intelligent Alternator e Intelligent Flow), gli consentono di raggiunge il livello record di 90 g/km CO2.
Sullo stand di Francoforte il pubblico potrà ammirare anche la Fiat 500 TwinAir. Disponibile sia per la berlina che per la Cabrio, l'allestimento TwinAir abbina la rivoluzionaria motorizzazione bicilindrica a contenuti estetici e tecnici dedicati che identificano una vera e propria linea di prodotto.
La nuova offerta risponde allo straordinario apprezzamento mostrato dalla stampa internazionale e dal grande pubblico. Già oggi infatti una 500 su 3 venduta in Europa è equipaggiata con il 0.9 TwinAir. Il successo di questo motore si accompagna ai numerosi premi ottenuti, tra cui l‘"International Engine of the Year 2011". Grazie agli 85 CV di questo straordinario propulsore, la 500 TwinAir assicura il massimo "fun to drive", consumi ridotti e il più basso livello di emissioni di CO2 per un motore benzina al mondo (92 g/km) nonché un piacevolissimo sound retrò che ricorda le prime mitiche 500.
La versione TwinAir arricchisce quindi l'offerta di Fiat 500 indirizzandosi in maniera diretta ad un pubblico urbano e dinamico. Perché, oltre a garantire divertimento e piacere di guida ai massimi livelli, la 500 TwinAir propone contenuti di prodotto con spiccata personalità e grande valore per il cliente. Questo concetto è stato ben veicolato anche dalla campagna pubblicitaria europea "Everyday Fun" con un testimonial d'eccezione: Fernando Alonso, il campione Ferrari di Formula1.
Proprio per enfatizzare l'anima dinamica e sportiva di 500 TwinAir, Fiat ha realizzato anche il nuovo "Pack byAbarth". Sviluppato in stretta collaborazione con Abarth e disponibile da ottobre, il kit di personalizzazione comprende cerchi in lega specifici "Total Black" da 16" con coprimozzi Abarth, minigonne, spoiler posteriore, grafiche racing sul cofano motore e pedaliera sportiva. Il nuovo "Pack byAbarth" sarà proposto come optional in abbinamento ai colori esterni Rosso Sfrontato e Nero Provocatore.
A Francoforte debutta anche il nuovo Fiat Qubo Trekking che enfatizza la caratterizzazione "Outdoor" degli esterni proponendo di serie proiettori bruniti, nuove modanature laterali bicolore nero/alluminio e nuovo scudo di protezione su paraurti posteriore. A queste novità si aggiungono le caratteristiche estetiche e tecniche della versione precedente: paraurti anteriore specifico completo di scudo di protezione, sistema di controllo della trazione Traction+ e assetto rialzato unito ad uno scudo sottomotore per affrontare con sicurezza percorsi sconnessi, barre longitudinali sul tetto, cristalli posteriori di tipo privacy e ruote in lega con pneumatici specifici 185/65 R15 M+S. Inoltre, a partire da settembre sarà in vendita il nuovo Kit Nitro, sviluppato in collaborazione con l'azienda americana Nitro (produttrice mondiale di tavole da snowboard); il kit risponde alle esigenze dei clienti più sportivi che desiderano una vettura pratica per poter praticare ogni genere di sport all'aria aperta (grazie al cargo box e ad una tavola Nitro "Haze"), senza però rinunciare a dettagli di stile quali i cerchi in lega 15" bruniti, gli stickers esterni e le pettorine interne personalizzati "Nitro".
Tanti debutti che costituiscono un "assaggio" di quanto Fiat presenterà nel 2012. E tra le novità salienti, anche la realizzazione di un nuovo Portale di Brand. Si tratta di un progetto molto importante che avrà non solo un rinnovato design ma una serie di innovazioni che migliorano l'usabilità e la navigazione tra i vari modelli e servizi e fornirà ai mercati europei la massima flessibilità per personalizzare il loro contenuti.
Infine, attraverso la distribuzione di materiale informativo e l'allestimento di alcuni materiali dedicati sullo stand, il pubblico può conoscere i prodotti di FGA Capital, società finanziaria (joint venture Fiat Group Automobiles e Crédit Agricole) specializzata nel settore automobilistico. La società è operativa nei principali mercati europei, ed in Germania con FGA Bank, con un unico obiettivo: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi Fiat Group Automobiles attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.



--------------------------------------------------------------------------------

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©