Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Un rapporto di Greenpeace accusa il Primo Ministro Abe

Fukushima: la decontaminazione è un fallimento


Fukushima: la decontaminazione è un fallimento
22/07/2015, 11:45

FUKUSHIMA (GIAPPONE) - Secondo un rapporto di Greenpeace, la decontaminazione della zona intorno alla centrale nucleare di Fukushima si è rivelata un fallimento. I livelli di radiazione sono ancora molto alti, soprattutto nelle foreste di Iitate, che stanno intorno alla città. 

Questo rende inattuabili le promesse del Primo Ministro Shingo Abe, che ha annunciato la revoca dell'ordine di evacuazione entro la fine del 2017 e la revoca delle somme date come sussidio alla popolazione entro il 2018. Una misura che porterà la gente a ritornare alle proprie case, ma in una zona altamente contaminata, che rischia di portare loro un aumento del cancro e di altre malattie causate dalla radioattività. 

Quando si trattò di "ripulire" la radioattività da Hiroshima e Nagasaki, vennero adottate misure drastiche: vennero portati via tutti gli edifici, addirittura lo strato superficiale del terreno. Questa volta non è stato possibile (o non si è voluto farlo, chi lo sa?) fare lo stesso. Ma aspettare che la radioattività decada significa aspettare per secoli e secoli. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©