Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

George Clooney pronto a vendere la villa di Como


George Clooney pronto a vendere la villa di Como
28/06/2012, 18:06

George Clooney sta pensando di lasciare la villa sul lago di Como sotto l'insistenza della sua compagna Stacy Keibler. La mancanza di privacy sembrerebbe essere la ragione principale per vendere villa Oleandra e trasferirsi altrove, sempre in Italia a quanto pare, ma in una zona che garantisca maggior riservatezza, nel Cilento o nel salernitano.
Ad aver scocciato a tal punto l'ex wrestler sarebbe stata la voce che la dava incinta, chiaramente smentita dalla Keibler con una foto sul suo profilo di Twitter, in cui mette in bella mostra i suoi addominali scolpiti che sfatano ogni dubbio sulla presunta gravidanza. Già da diversi mesi si sono fatti numerosi i rumors sulla ricerca di un castello da parte di emissari di Clooney nel parco del Cilento e Vallo di Diano, in provincia di Salerno.
Per l'esattezza, il divo hollywoodiano sarebbe interessato a una Rocca nel piccolo comune di Polla: il castello di Maria Marmora, come ha riferito il sito di 'Repubblica'. Ma non solo, anche il piccolo paese di Cicerale, noto come il comune dei centenari data la straordinaria longevità dei suoi abitanti, molto appetita anche da Clooney, sarebbe in lizza, come riportato da Infoagropoli.it. Ma a spuntarla alla fine dovrebbe essere proprio il comune di Polla, infatti, secondo alcune indiscrezioni, la trattativa avviata già da diversi mesi presto potrebbe volgere a conclusione.
Il rapporto con il Vallo di Diano e Cilento di George Clooney non era iniziato nel miglior dei modi, infatti, ben 8 anni fa, l'attore, convinto dai favolosi paesaggi di una terra incontaminata, l'aveva visitato in moto ma fu protagonista di uno spiacevole incidente. Nonostante questo contrattempo, ora, il sex symbol di Hollywood pare sia deciso a ritornarvi, alla ricerca della privacy perduta e per amore della dieta mediterranea, di cui il parco del Cilento e del Vallo di Diano è la patria, come indicato dall'Unesco.

Commenta Stampa
di Mr Yak
Riproduzione riservata ©