Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

GINEVRA: FINITA PRIMA PARTE DELL'ESPERIMENTO; ORA SI PROVA NELL'ALTRO SENSO


GINEVRA: FINITA PRIMA PARTE DELL'ESPERIMENTO; ORA SI PROVA NELL'ALTRO SENSO
10/09/2008, 14:09

La prima parte dell'esperimento, che consisteva nel far accelerrare i protoni in un senso di marcia specifico (quello orario), è andata così bene che si è deciso di fare la prova di farli girare anche nel senso opposto. Quindi il primo flusso è stato bloccato ed annichilito ed è partito il secondo in senso antiorario. Per ora si stanno valutando le risposte delle apparecchiature; in base a come andranno le cose, si deciderà se concludere l'esperimento, immettendo contemporaneamente i due flussi di protoni. Infatti bisogna ricordare che per realizzare l'esperimento più importante, denominato Alice, bisognerà portare i protoni ad una velocità di poco sopra i 250 mila Km/s e poi farli scontrare con un altro flusso portato alla stessa velocità ma nel senso opposto, generando una quantità di energia spaventosamente alta, secondo i calcoli effettuati.

Nel frattempo una tragica notizia, che peserà sulla coscienza degli sciocchi che si divertono a gettare il panico con affermazioni sciocche ed immotivate. Una ragazza indiana di 16 anni, dopo aver letto dell'allarme per la possibile (e fantomatica) creazione di un buco nero a causa dell'esperimento di oggi, convinta che il mondo sarebbe stato presto distrutto, ha mangiato delle tavolette di insetticida e si è suicidata mediante veleno.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©