Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Giornata contro le leucemie


Giornata contro le leucemie
21/06/2010, 13:06

Si celebra oggi  la Giornata nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mielomi, promossa dall'Ail (Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma). Dalle 8 alle 20, otto importanti ematologi italiani saranno a disposizione di chiunque voglia fare domande o avere informazioni al numero verde 800.226.524. A presentare l'iniziativa e' stato oggi Franco Mandelli, presidente dell'Ail. ''La ricerca scientifica in questo campo ha fatto passi da gigate - spiega - facendo registrare risultati che un tempo si potevano solo sognare. Ora per molti malati la guarigione e' possibile, e grazie ai nuovi farmaci si puo' vivere meglio, piu' a lungo ed evitare il trapianto di midollo in alcuni casi. Purtroppo registriamo da parte delle istituzioni scarsa attenzione in tal senso. Sappiamo che siamo in un momento di crisi e che i fondi sono pochi, pero' ci sono molti sprechi in sanita' e milioni di euro vengono dilapidati in ricerche inutili''. Tra le iniziative organizzate dall'Ail per questa giornata c'e' da segnalare il Progetto Itaca-Ematologia in barca a vela. ''Due barche oceaniche di 24 metri l'una sono salpate, una da Genova e l'altra da Trieste - continua Mandelli - fermandosi in 15 porti, raccogliendo di volta in volta medici, pazienti, infermieri e psicologi dei vari centri di ematologia, per far vivere loro un'esperienza diversa, che li distragga dalla malattia, e crei una maggiore unione tra loro''. Dopo un viaggio di 2000 miglia, le due imbarcazioni si incontreranno a Brindisi il 20 giugno, per poi partire il giorno seguente alla volta di Itaca, isola simbolo della fine di una lunga ricerca e viaggio come racconta il poema omerico l'Odissea. ''Sono stati coinvolti - conclude l'ematologo - oltre 10 centri di ematologia, 50 medici e 500 pazienti. I risultati sono stati molto positivi: sia nei malati adulti che bambini abbiamo registrato un miglioramento dell'umore, un calo dell'ansia e una maggiore tollerabilita' al dolore''

Commenta Stampa
di La redazione
Riproduzione riservata ©