Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Ma è un fenomeno ciclico

Giove perde le sue "strisce"


Giove perde le sue 'strisce'
13/05/2010, 15:05

Chi si diletta di astronomia, conosce l'aspetto di Giove, avvolto da nubi in varie tonalità di marrone, su cui spiccano le due fasce rossastre situate a nord e a sud dell'equatore, che vengono chiamate "banda equatoriale sud" e "banda equatoriale nord". E così appariva anche a fine 2009, l'ultima volta che è stato osservato. Poi nella sua orbita è finito troppo vicino al Sole, per cui era difficile vederlo. Nelle ultime settimane è ritornato ad essere visibile, ed allora un astronomo dilettante australiano ha scoperto che c'era una novità: la banda equatoriale sud era sparita. Ha avuto la prontezza di fotografare il nuovo aspetto del pianeta, raffigurato nella foto a destra, e poi l'ha messo su Internet.
Ma la spiegazione del fenomeno, almeno parziale, l'ha data Glenn Orton del Jet Propulsion Laboratory della Nasa a Pasadena. Si tratta di un fenomeno ciclico - si ricorda lo stesso fenomeno accaduto nel 1973, quando fu osservato dalla sonda Pioneer che passò vicino al pianeta, e negli anni '90 - probabilmente dovuto ad una creazione o sovrapposizione di nuvole bianche all'aspetto normale del pianeta. Resta solo la curiosità di sapere quando il fenomeno cesserà, dato che la durata non è prevedibile.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©