Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Gli squali producino un forte "antivirus", la squalamina

Gli Squali combattono il Dengue ed epatiti


Gli Squali combattono il Dengue ed epatiti
20/09/2011, 19:09

Lo squalo è sempre stato visto dall'essere umano come un'animale cattivo, da evitare. Ma da oggi sarà una fonte di salvezza per noi uomini. La rivista PNAS ha pubblicato i risultati di una interessantissima e efficacissima ricerca, che riguardano propio gli squali. La ricerca rivela che propio gli squali produrrebbero un potente antivirus per l'uomo, quest'ultimi infatti godono di una immunità naturale dalle infezioni virali. È conosciuto come "spinarolo" (Squalus acanthias), produce una sostanza, la squalamina, che utilizza per difendersi dai batteri. Si è scoperto che la squalamina ha tutte le potenzialità per difendere anche gli uomini e gli animali da alcuni tipi di virus. Test di laboratorio hanno dimostrato ad esempio, in malattie come la Dengue o l'epatite B e D, che la squalamina impedisce la diffusione del virus attraverso le cellule dei vasi sanguigni.Secondo i ricercatori la facilità di produzione della squalamina e la sua sicurezza mettono in condizione la sostanza di essere sperimentata come nuovo trattamento antivirale. Infatti Zasloff spiega che la squalamina sembra essere efficace contro quei virus che attaccano il sangue e il fegato. Non è escluso che lo squalo produca altri composti che lo difendono dalle infezioni di altri organi. Purtroppo non si puo ancora cantare vittoria ma se i successivi studi dovessero confermare questi risultati, non si può che continuare a sperare.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©