Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

La cantante e il risarcimento milionario

Guai legali per Beyoncè: la causa? Un videogioco


Guai legali per Beyoncè: la causa? Un videogioco
15/05/2012, 11:05

NEW YORK - Guai in vista per Beyoncè, che rischia di dover risarcire un’azienda di videogame a causa di un contratto non rispettato. Nell’estate 2010, infatti, la cantante statunitense si accordò con la “Gate Five” per la realizzazione e la sponsorizzazione di un videogioco dal titolo “Starpower: Beyoncé”: si tratta di un contratto da 20 milioni di dollari che la stessa Beyoncè decise di stracciare nel dicembre successivo, adducendo come motivazione l’impossibilità dell’azienda a rispettare gli accordi economici. Il contenzioso, a quanto pare, sembra arrivato a una svolta: il giudice Charles Ramos avrebbe accolto il ricorso della “Gate Five”, autorizzandola a proseguire la sua battaglia legale.
L’azienda accusa la cantante di aver fatto perdere alla compagnia 7 milioni di dollari investiti nel progetto e di averla costretta al licenziamento di 70 impiegati assunti esclusivamente per lavorare a quel gioco. Gli avvocati di Beyoncé affermano che era un diritto della cantante quello di strappare il contratto se non avesse ricevuto i soldi, mentre i legali dell’azienda sostengono che l’artista ha abbandonato il progetto consapevole che pochi giorni dopo sarebbero arrivati importanti finanziatori. Insomma, per l’artista di Houston, da pochi mesi mamma della piccola Blue-Ivy, si preannuncia una pesante sanzione economica: 100 milioni di dollari per non aver tenuto fede agli accordi presi.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©