Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

L'ideatore attende un investitore

Hydro Power, il dispositivo che "ruba" energia elettrica dai water


Hydro Power, il dispositivo che 'ruba' energia elettrica dai water
26/07/2010, 21:07

NAPOLI - Lui si chiama Tom Broadbent, è laureando in design industriale presso l'Università De Montfort nel Leicester e sembra aver avuto un'ottima idea per produrre energia elettrica in maniera ecologica (ed economica) in tempi di dura crisi.
Considerando che, in media, ogni essere umano occidentale consuma annualmente settemila litri d'acqua tirando lo sciacquone, Broadbent ha difatti escogitato un sistema per sfruttare al meglio l'energia sprigionata dal quotidiano gesto di "liberazione" per generare elettricità. In effetti, se si inseriscono nel conteggio anche le quantità d'acqua che scendono da lavandini, bidet, doccie ecc verso il sistema fognario, si intuisce agevolmente che, "intereccettando" i liquidi di scarico, questi ultimi potrebbero essere sfruttati proprio come si fa nelle centrali idroelettriche.
L'inventore, come si legge sull'Apcom, ha avuto "l'illuminazione" tirando lo scarico in un albergo:"Constatavo che l'acqua andava giù molto rapidamente e con grande forza - ha dunque spiegato Broadbent -. Mi sembrava logico che questa energia potesse essere sfruttata in modo da generare energia elettrica". Il nome del nuovo congegno che sfrutta gli scarichi di water, docce e lavabi è Hydro Power e consiste in una serie di pale che a loro volta azionano una turbina adattata ai tubi di scarico. Il sistema è stato concepito in via preferenziale per grattacieli o edifici comunque abbastanza alti e, difatti, il risparmio di 1.160 euro l'anno è stato calcolato proprio considerando il suo impiego all'interno di un palazzo di almeno sette piani.
L'elettricità prodotta, come intuibile, può essere rivenduta alla rete nazionale o utilizzata per alimentari condizionatori, ascensori, illuminazione interna ecc...
Al momento l'ideatore è alla ricerca di un investitore che creda nella sua idea

Fonte: Apcom

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©