Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

I big della musica inglee a favore dei downloader


I big della musica inglee a favore dei downloader
13/03/2009, 16:03

"It's not a crime to download" (non è un crimine scaricare). A dirlo non è qualche arrabbiato downloader che ama scaricare musica senza pagare, ma sono alcuni dei più noti cantanti inglesi. Robbie Williams, Annie Lennox, Billy Bragg, David Rowntree dei Blur, David Gilmour dei Pink Floyd, i Verve, Ed O'Brien dei Radiohead: sono solo alcuni di coloro che compongono la Featured Artists Coalition, che raduna 140 tra cantanti e gruppi inglesi. Uno dei principali punti del loro manifesto programmatico è la cessazione della criminalizzazione di coloro che scaricano musica da Internet. Per converso, siti come Myspace o Youtube potrebbero remunerare i cantanti per i video trasmessi, visto che c'è una forma di pubblicità interna.
C'è solo da sperare che questo buon senso dimostrato dai cantanti inglesi si espanda e raggiunga anche il mondo politico, che non può fermare un esercito di individui che in tutto il mondo hanno scelto questo, come mezzo per combattere il monopèolio che ormai hanno lemajors in tutto il mondo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©