Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

I CANI POSSONO AIUTARE I DIABETICI A RICONOSCERE L'IPOGLICEMIA


I CANI POSSONO AIUTARE I DIABETICI A RICONOSCERE L'IPOGLICEMIA
19/03/2008, 18:03

Un articolo pubblicato su Diabetes Forecast afferma che, da oggi, oltre ai soliti strumenti per la gestione del diabete come glucometri, lancette e striscette, si potrà fare affidamento anche su un altro metodo per individuare le ipoglicemine. Non stiamo parlando di qualche nuovo ritrovato tecnologico in grado di misurare il livello di glicemia in pochi secondi, ma di cani addestrati. In particolare, questi animali, sono in grado di riconoscere quando la glicemia sale o scende troppo, aiutando, così, i loro padroni a mantenere un buon controllo glicemico. Tutte le persone che finora hanno beneficiato della compagnia di questi cani sono rimaste entusiaste. Come i cani riescano a fare ciò non è ancora del tutto chiaro ma si pensa che questi reagiscano agli odori creati dalle modificazioni chimiche dovute agli sbalzi glicemici. Comunque, la cosa certa è che questi cani hanno dato un gran sollievo ai diabetici e alle loro famiglie limitando gli episodi ipoglicemici soprattutto nei bambini.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©

Correlati