Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Uno studio dimostra gli effetti del cervello

I giochi e i film violenti inducono all'aggressività


I giochi e i film violenti inducono all'aggressività
18/10/2010, 21:10

Uno studio pubblicato sulla rivista Oxford Journal Social Cognitive and Affective Neuroscience da un gruppo coordinato dall'Istituto di Sanita' degli Stati Uniti ha dimostrato che guardare film o programmi tv violenti o giocare a videogame violenti desensibilizza gli adolescenti alla violenza e potenzialmente promuove attitudini e comportamenti aggressivi. ''E' particolarmente importante comprendere cio' perche' l'adolescenza e' un momento in cui il cervello cambia e si sviluppa, in particolare la parte del cervello che controlla le emozioni, il comportamento emozionale e le risposte agli eventi esterni'' ha osservato il coordinatore dello studio, Jordan Grafman. Come è stato sviluppato l’esperimento? I ricercatori hanno reclutato 22 ragazzi di età compresa fra 14 e 17 anni ai quali sono stati mostrati 4 secondi di scene violente di 60 video suddivisi in tre gruppi base al grado di violenza: bassa, media ed estrema. Durante la visione, il cervello degli adolescenti che hanno partecipato all'esperimento e' stato esaminato con la risonanza magnetica per misurare la risposta emotiva dei teenager.
''Abbiamo scoperto - ha spiegato Grafman - che quando i ragazzi erano esposti ripetutamente ai video piu' violenti decresceva l'attivazione della regione del cervello concernente le reazioni emotive''.
La scoperta, secondo l'esperto, implica che l'esposizione ripetuta a scene di violenza guardate in Tv fa accettare la violenza e puo' indurre a commettere atti violenti''.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©