Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Bastano 95 decibel per danneggiare l'apparato di Golgi

I Lettori Mp3 possono causare danni all'udito


I Lettori Mp3 possono causare danni all'udito
22/06/2010, 21:06

NAPOLI - E dopo la conferma scientifica che gli occhiali da sole contraffatti acquistabili dai "vucumprà" possono essere molto dannosi per la vista, arriva l'allarme anche per le cuffie solitamente usate per l'ascolto degli Mp3.
L'allerta è stata lanciata dal Daily Mail a seguito degli studi condotti da Hannah Kempler dell'Università belga di Gand.
Secondo la ricerca pubblicata sull' Archives of Otolaryngology - Head & Neck Surgery journal, infatti, basterebbe anche una sola ora di ascolto ininterrotto ad alto volume di Ipod o qualsiasi altro lettore mp3 per creare danni non trascurabili all'udito.
In pratica accade che, le capacità uditive, siano modificate in un primo momento solo in via momentanea e, in caso di utilizzo continuo delle cuffie,  subiscano dei danni a lungo termine. Lo studio è stato sviluppato su 60 giovani ed ha evidenziato che, le aree del padiglione auricolare più sensibili ai decibel, sono quelle dell'apparato di Golgi. Anche secondo la Commissione Ue, del resto, circa il 30% degli attuali trentenni, nei prossimi decenni, avrà quasi sicuramente bisogno di un apparecchio acustico che rimedi ai danni procurati dall'ascolto della musica ad alto volume. E mentre gli esperti raccomandano un ascolto giornaliero che non superi i 60 minuti, dall'Unione Europea potrebbe presto arrivare una direttiva comunitaria che imponga il limite massimo di 85 decibel ai nuovi apparecchi prodotti per la riproduzione audio.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©