Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

A difesa del sorriso

Igiene dentale: meglio non affrettarla dopo i pasti


Igiene dentale: meglio non affrettarla dopo i pasti
06/06/2012, 18:06

Molte mamme potrebbero trasalire nell’apprendere che la sana abitudine inculcata ai propri figli di lavare i denti dopo i pasti, non è poi così sana. Da adulti poi, riesce difficile sradicare ‘la coazione a ripetere’. Naturalmente non è in discussione il valore della igiene orale ma, piuttosto, i tempi e le modalità con cui si cura la stessa. Lavare i denti subito dopo un pasto, infatti, risulta essere addirittura dannoso e a rivelarlo è Howard Gamble, presidente dell’ Accademy of General Dentistry, che in un’intervista rilasciata al New York Times, ha spiegato che dopo aver bevuto bibite gassate o aver ingerito cibi acidi, frizionare i denti con lo spazzolino prima che sia trascorso un certo tempo dal pranzo, può corrodere lo smalto e arrivare a danneggiare lo strato sottostante della nostra dentatura, denominato “dentina”. L’uso precoce dello spazzolino, infatti, facilita la demineralizzazione dello strato superficiale dei nostri denti. In generale i ricercatori consigliano di attendere almeno mezz’ora prima di spazzolare i denti dopo aver consumato il pasto o aver bevuto una bibita gassata. Altri consigli che pure potrebbero tornare utili, mettono in guardia dagli errori che si commettono comunemente, come bagnare lo spazzolino prima di lavare i denti e risciacquare più volte la bocca alla fine del lavaggio. Il primo errore comporterebbe una perdita di efficacia del dentifricio e dunque una non corretta pulizia, il secondo, analogamente, toglierebbe il rivestimento protettivo del fluoro lasciato dal dentifricio, limitando così effetti e durata di quest’ultimo. Osservare queste poche e semplici precauzioni servirà a proteggere la salute e la bellezza del nostro sorriso.

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©