Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Uno studio condotto su un campione di 554 persone

Il benessere del cuore dipende dalla vitamina D

Arterie e vasi sanguigni sotto osservazione

Il benessere del cuore dipende dalla vitamina D
06/04/2011, 13:04

NEW ORLEANS - Secondo uno studio presentanto a New Orleanse alla riunione dell'American College of Cardiology da Ibhar Al Mheid dell'Emory/Georgia Tech Predictive Healt Institute, se la vitamina D è poca a rimetterci sono arterie e vasi sanguigni.
Si rischia, secondo lo studio, che le arterie perdano elasticità. Questo causerebbe un aumento della pressione e ,di conseguenza, un aumento del rischio cardiovascolare.
Sono state coinvolte 554 persone sane con un'età media di 47 per effettuare questa ricerca.
E'stato analizzato loro il tasso di vitamina D nel sangue. Nel 14% dei casi, il tasso era sotto i 20 nanogrammi per millilitro; nel 33% dei casi era sotto i 30.
In seguito i ricercatori hanno misurato l'elasticità delle arterie dei partecipanti, adoperando tecniche diverse.
E' emerso che, le persone con scarsi livelli di vitamina D avevano arterie più dure.
Gli autori dello studio hanno dichiarato : " Non conosciamo ancora bene il meccanismo che lega la vitamina D alle arterie. Potrebbero essere coinvolte cellule endoteliali dei muscoli intorno ai vasi, o l'ormone angiotensina che regola l'apertura e la chiusura delle arterie.
Il risultato ci dice che la salute del cuore passa per un insufficiente tasso di vitamina D nel sangue".

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©

Correlati