Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Prodotti atomi con caratteristiche opposte a materia

Il Cern crea e cattura l'antimateria


Il Cern crea e cattura l'antimateria
17/11/2010, 21:11

Con un esperimento del Cern di Ginevra sono stati prodotti atomi di antimateria in laboratorio ed imprigionati prima che svanissero in una nuvola di energia.  Quando entrano infatti in contatto materia e antimateria si annullano a vicenda, creando una scarica di energia. Il risultato della ricerca, pubblicato da Nature e ottenuto dall'esperimento Alpha, ha permesso invece per la prima volta di produrre in modo incontrollato atomi che hanno caratteristiche opposte a quelle della materia ordinaria, come se la riflettessero in uno specchio. Sono stati così creati 38 atomi di anti-idrogeno (formati da un protone negativo e un elettrone positivo) e immobilizzati. È stato necessario raffreddarli a meno 272 gradi (temperatura vicina allo zero assoluto) e poi usare un campo magnetico per spingerli al centro del contenitore, a debita distanza dalle pareti. Delle migliaia di particelle "aliene" create da Alpha, 38 hanno vissuto abbastanza a lungo (1,7 decimi di secondo) da poter essere studiate dai fisici. Uno dei più grandi misteri della cosmogonia riguarda proprio lo squilibrio tra materia e antimateria: la prima costituisce il nostro mondo, della seconda invece esistono soltano tracce infinitesime dell'universo. Se le due si fossero trovate in perfetto equilibrio al momento del Big Bang si sarebbero annullate, riducendo l'esistenza del cosmo a un instantaneo scoppio di energia.
"Per ragioni che nessuno comprende, la natura esclude la presenza dell'antimateria. Sapere che ne abbiamo intrappolati alcuni atomi nei nostri apparecchi ci dà una sensazione davvero speciale", spiega Jeffrey Hangst dell'università danese di Aarhus, responsabile di Alpha.
"Ora che l'abbiamo raggiunta, siamo pronti a carpire i suoi segreti".

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©