Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Il cielo è il suo limite: il concept MINI Beachcomber


Il cielo è il suo limite: il concept MINI Beachcomber
16/12/2009, 13:12

Ancora una volta, MINI ottiene tutto ciò attraverso l’espansione continua della sua gamma di modelli e attraverso la creatività non convenzionale del suo progetto. Pochi mesi prima del lancio del quarto modello del marchio annunciato per l’autunno 2010, MINI sta ora dimostrando il suo potenziale per una ulteriore valorizzazione del piacere di guidare e della esclusività grazie ad un altro spettacolare prototipo: la concept car presentata con orgoglio dalla MINI in occasione del Salone internazionale nordamericano dell’auto di Detroit (16-24 gennaio 2010).



Il concept MINI Beachcomber è un’auto a quattro posti progettata in ogni sua parte per il massimo piacere di guidare, sfruttando le valide opzioni della nuova MINI e unendo questo potenziale alla visione di un concept car radicale con la carrozzeria aperta.



Le quattro ruote motrici e l’interno flessibile conferiscono alla MINI Beachcomber Concept caratteristiche assolutamente ideali per un’esperienza di mobilità spontanea ed attiva. Il potenziale offerto dalla moderna v di trazione di quest’auto e dal suo concetto di spazio viene sfruttato al massimo per assicurare un’esperienza di guida altamente emozionante. MINI Beachcomber Concept fa a meno di portiere, di un tetto convenzionale e di tutti gli altri elementi di carrozzeria che potrebbero limitare l’intensità dell’esperienza degli occupanti con il mondo che li circonda. Ciò rende il guidatore e fino a un massimo di tre passeggeri un’unità armonica che comunica direttamente con l’ambiente esterno – sia girando in città, sia lungo i percorsi montani, sia correndo lungo la spiaggia.



La MINI Beachcomber Concept abbina la trazione integrale alla tecnologia d’avanguardia delle sospensioni, a diversi elementi di carrozzeria che rendono la vettura molto robusta e resistente, ad una posizione di guida elevata. Una generosa corsa delle sospensioni e ruote maggiorate in lega leggera portano tutta la vettura ad un livello superiore. L’accesso ai sedili anteriori e posteriori è comunque particolarmente comodo e facile, grazie all’assenza delle porte e al fatto che le aperture arrivano fino alla base dei sedili, permettendo al guidatore e ai passeggeri di entrare ed uscire agevolmente. Un effetto collaterale gradevole ed interessante è costituito dal fatto che la distanza che gli occupanti percespiscono rispetto a quello che li circonda è ridotta al minimo.



Il guidatore ed i passeggeri godranno anche del piacere di guidare creato da questo concetto nel traffico quotidiano in condizioni normali – semplicemente perché la MINI Beachcomber Concept conserva il suo carattere inconfondibile anche quando le condizioni meteo avverse richiedono l’utilizzo del tetto morbido o degli elementi leggeri che fungono da porte e tetto e che si montano con facilità poco tempo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.