Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Una campagna marketing furbetta per sfruttare l'evento

Il consumismo nascosto dietro l'Earth Day


Il consumismo nascosto dietro l'Earth Day
22/04/2010, 19:04

Il 22 aprile del 1970, circa 20 milioni di statunitensi, sull'onda dell'accorato appello lanciato dal senatore Gaylord Nelson, parteciparono ad una grande e storica manifestazione in difesa della terra. Oggi, proprio in ricordo di quell'evento "verde", si ripropone l'Earth Day.
Un giorno ecologico pubblicizzato fino all'estremo e con ogni mezzo che, come gli stessi organizzatori del 1970 osservano, ha lasciato anche tanto (troppo?) spazio ai vari "eco-consumisti" sempre pronti a rifilare qualche marchingegno ecologico al fessacchiotto di turno. A denunciare la deriva marketing dell' Earth Day è infatti proprio Denis Hayes; uno dei pioneri della prima manifestazione oggi probabilmente denaturata (in tutti i sensi). Sulle pagine del New York Times, Hayes si sfoga:"Tutto questo ridicolo marketing ha fatto perdere di vista il concetto di quello che è davvero “verde”.
In effetti, tra un ombrello amico dell'ambiente “dotato di un meccanismo in grado di riciclare l’acqua piovana" e i paradossali e contraddittori tour chiamati "Earth Week" ed organizzati per guidare gli ospiti tra giardini botanici e mercati dei fiori (dove si vende bene) il senso della tutela dell'ambiente rischia seriamente di perdersi dietro un business pittato di verde. Sempre sul quotidiano neyorkese si legge poi addirittura di un peluche che, realizzato con fibre di soia, dovrebbe assicurare ai bimbi "insegnamenti verdi". Verdi proprio come i dollaroni sonanti che costano i vari prodotti "ecologici" dell'ultimo minuto acquistati da chi diviene amico del pianeta una volta l'anno. Sul web impazzato le "offerte" per la magliette con il logo Earth Day, le bottigliette riciclate ecc..e allora? Anche il bene del nostro pianeta è qualcosa su cui si può speculare per produrre, guadagnare e consumare? Un'iniziativa sul serio verde non dovrebbe essere scevra da qualsiasi forma di promozione marketing? E voi? Il pollice verde lo avete tutto l'anno o vi si colora a seconda delle giornate?

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©

Correlati

23/04/2010, 16:04

Semaforo verde per la R8 LMS

24/04/2010, 15:04

YouTube compie cinque anni